Home Attualità Nettuno ha un Centro antiviolenza intercomunale: consegnate le chiavi

Nettuno ha un Centro antiviolenza intercomunale: consegnate le chiavi

Sono state consegnate mercoledì 21 novembre alla Cooperativa Sociale Onlus Prassi e all’Associazione Ricerca e Ponte Donn

733

Sono state consegnate mercoledì 21 novembre alla Cooperativa Sociale Onlus Prassi e all’Associazione Ricerca e Ponte Donna le chiavi del Centro antiviolenza dell’ambitosovradistrettuale  costituito dai Comuni di Nettuno, Anzio, Pomezia e Ardea per il servizio di accoglienza, ascolto, assistenza e supporto per donne che hanno subito violenza e minori vittime di violenza assistita. L’Amministrazione Comunale di Nettuno rappresentata dal Commissario Straordinario Bruno Strati, dando attuazione al protocollo interistituzionale, inclusivo del “Protection Network”, sottoscritto nei primi mesi del 2018, rete di contrasto alla violenza promosso dal Procuratore Capo Dott. Prete e i cui lavori sono coordinati dal Sost. Proc. Dott.ssa Macchiusi, ha messo a disposizione del sovrambito come sede del Centro i locali di Via Bachelet n. 13 di proprietà comunale.

Il progetto sarà sostenuto attraverso i contributi stanziati dalla Regione Lazio e assegnati al Comune Capofila individuato nel Comune di Ardea per il sovrambito H4-H6. Al Centro di Via Bachelet si promuoveranno anche attività di sensibilizzazione e formazione sul fenomeno della violenza di genere. L’inaugurazione è prevista prima delle festività natalizie.