Home Cronaca Ospedale di Anzio e Nettuno, ecco tutti gli interventi in programma

Ospedale di Anzio e Nettuno, ecco tutti gli interventi in programma

Nei giorni scorsi, a seguito della notizia della chiusura di diversi ospedali dei Castelli, si era diffusa la paura, tra i residenti di Anzio e Nettuno

644

Nei giorni scorsi, a seguito della notizia della chiusura di diversi ospedali dei Castelli, si era diffusa la paura, tra i residenti di Anzio e Nettuno, che la struttura del Riuniti e il Padiglione Faina dovessero seguire la stessa sorte. Un timore che, a dirla tutta, da anni attanaglia cittadini e amministratori anche a seguito di un lungo periodo di tagli, abbandono e degrado di un Ospedale che prima della crisi della Sanità del Lazio aveva reparti di eccellenza e che, anche con tanti tagli al personale, ha sempre fronteggiato con impegno le situazioni di emergenza continua e una quantità di accessi decisamente importante, soprattutto durante la stagione estiva. Una paura che oggi possiamo dire, è del tutto ingiustificata. Non solo l’Ospedale di Anzio e Nettuno non chiuderà ma nei giorni scorsi il Direttore della Asl Roma 6 ha incontrato il Sindaco di Anzio Candido De Angelis e il Commissario prefettizio di Nettuno Bruno Strati ed ha presentato loro un piano di interventi strutturali, di assunzioni e di acquisto di macchinari, che fa sperare al meglio. Non solo. Ha presentato ad entrambi un Piano che fotografa la situazione dell’Ospedale: di seguito gli interventi in programma ma anche alcuni dati della situazione del presidio ospedaliero del Litorale.

I DATI

A fronte di una programmazione che prevedeva per il Presidio Ospedaliero di Anzio 177 Posti letto oggi ne sono attivi solo 112. Il Reparto di Riabilitazione è allocato nel Presidio di Villa Albani e conta di 35 postilettoordinariedi7indayhospital.Nelsuddettopresidiosonopresentialcuni servizidistrettualiedelDSMedalterminedeilavoriverràinauguratalaCasadella Salute. Nel 2017 sono stati effettuati circa 34.400 accessi al Pronto Soccorso, mentre nel primo semestre del 2018 se ne contano 16.168. Tale dato rappresenta circa il 30% degli accessi al P.S. aziendale.
Si riportano le attività previste da settembre a dicembre 2018:

DIREZIONE SANITARIA
Dal 1 Novembre è prevista la presa di servizio del nuovo Direttore di Presidio, acquisito mediante procedura di mobilità. (Per la nomina ci vorrà ancora qualche giorno, al momento opera di Direttore facente funzioni Rita Dal Piaz, anche primario del Pronto soccorso)

UOC OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Dal 1 Settembre è stata assegnata in qualità di Direttore f.f la Dott.ssa Proia Viviana,chehaimmediatamentechiestol’avviodelleprocedureperl’acquisizione delmedicinaleperlaparto-analgesia,inottemperanzaalleindicazionidelministero dellaSalute.

UOC OTORINOLARINGOIATRIA
E’ stato di recente attivato il “Progetto di Razionalizzazione ed Efficientamento attività ORL” al fine di monitorare gli aspetti organizzativi delle attività, creando  una rete che omogeneizzi i servizi della  Struttura.

UOC ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Dal 1 Settembre è stato assegnato alla UOC di Ortopedia un Dirigente Medico, acquisito mediante procedura di comando.

UOC PEDIATRIA
Dal 16 Ottobre prenderà servizio un Dirigente Medico tramite Procedura di mobilità.

UOC NEFROLOGIA E DIALISI
A breve prenderà servizio un Dirigente Medico tramite Procedura di mobilità.

DIABETOLOGIA
Dal 1 Settembre sono state assegnate 5 ore di Diabetologia al P.O di Anzio.

ALTRE ASSUNZIONI
Sono previsti 3 contratti libero-professionali di cui 2 per Ortopedici ed 1 per il  Pronto Soccorso ed inoltre, tramite procedure di concorso pubblico si acquisirà personale per le seguenti discipline: Anestesia eRianimazione; ProntoSoccorso; ChirurgiaGenerale; Radiologia; Serviziotrasfusionale; MedicinaInterna; Ortopedia eTraumatologia; Ostetricia eGinecologia.

Nei mesi estivi sono già stati effettuati dei lavori nella Struttura di Pediatria ed altri sono previsti anche in quella di Medicina per i quali si è in attesa del progetto da parte dell’ufficio tecnico. Per quanto riguarda l’accreditamento come struttura autonoma del Punto Raccolta Sangue (non più dipendente dal PTV), è stata trasmessa alla Regione la documentazione integrativa richiesta per il completamento dell’iter. E’ anche previsto il risanamento delle facciate del Padiglione Faina per un importo complessivo di 250mila euro con un Finanziamento Regionale. E’ incorso di affidamento la Progettazione Esecutiva. E’ in corso il completamento dell’impianto Rilevazione Fumi per l’mporto di 156 mila euro anch’esso finanziato dalla Regione. Nel complesso sono previsti interventi per il costo di 2,6 milioni di euro, compresi interventi di manutenzione straordinaria per l’adeguamento e Messa a normadeirepartiedeiserviziafferentiallaretePerinataledelPolo ospedalieri diAnzio (Importo complessivo intervento € 1.126.000,00. Finanziamento art. 203° faseScheda45.) In corso attività propedeutiche alla progettazione. Per quanto riguarda i reparti Ferraresi-Strazzeri-Sabatucci di Villa Albani si sta espletando la procedura di gara indetta con delibera n. 608 del 19.07.2018 “Indizione procedura aperta per l’affidamento biennale servizio assistenza territoriale residenziale adutenti non autosufficienti, anziani e persone con disabilità fisica, psichica, sensoriale, allocati presso struttura di proprietà Asl Roma6 denominata VillaAlbani-Anzio. E’ attivo presso il Presidio di Villa Albani ed il Poliambulatorio di Nettuno il “Progetto sperimentale per la gestione delle attività degli ambulatori di cureprimarie, aperti sabato, domenica e festivi” avviato con Deliberazione n. 934 del12.08.2016. Quindi finalmente, dopo tanti anni bui, si guarda al futuro con maggiore fiducia.