Home Cronaca Minorenni balordi pestano e derubano una prostituta ad Anzio: fermati

Minorenni balordi pestano e derubano una prostituta ad Anzio: fermati

Due ragazzi appena 17enni di Velletri hanno preso una moto in loro possesso per venire ad Anzio con l'obiettivo di abbordare

1631
La volante della polizia

Due ragazzi appena 17enni di Velletri hanno preso una moto in loro possesso per venire ad Anzio con l’obiettivo di abbordare una prostituta sulla via Nettunense, che di sera è piena di ragazze. Sono arrivati alle 22,30 circa e per la somma complessiva di 50 euro hanno contrattato una prestazione per ognuno. Al termine della prima prestazione i due ragazzi hanno quindi cercato di farsi dare indietro i soldi, i 50 euro che avevano pagato anticipatamente. La ragazza si è rifiutata di restituirli e i due minorenni l’hanno presa a calci e pugni massacrandola di botte. I due hanno persino usato un Tita pugni metallico per causare ferite più serie alla ragazza rimasta per terra in un lago di sangue. Non paghi della selvaggi aggressione i due ragazzini hanno derubato la ragazza della borsetta con i soldi e il cellulare. Sono state proprio le urla della giovane ad attirare l’attenzione del gestore di una pizzeria della zona che è subito intervenuto in suo aiuto. L’uomo ha trattenuto i due minorenni balordi ed ha chiesto l’immediato aiuto delle forze dell’ordine. Nel giro di pochi minuti sono intervenuto sul posto gli agenti del Commissariato di polizia di Anzio e Nettuno con la volante. Uno dei due piccoli malviventi aveva la borsetta della ragazza nascosta sotto la maglia, l’altro ha cercato di disfarsi del tirapugni, ma gli agenti lo hanno visto e lo hanno recuperato. La ragazza è stata soccorso con un’ambulanza presso il locale Pronto soccorso ed ha una prognosi di 10 giorni, i due minori, dopo le formalità di rito sono stati accompagnati al centro di accoglienza per minori dove resteranno in stato di detenzione fino al processo con le accuse di rapina e lesioni aggravate in concorso.