Home Politica Lettera minatoria con proiettile, la solidarietà di Gaetti a Marina Inches

Lettera minatoria con proiettile, la solidarietà di Gaetti a Marina Inches

"Vengo a sapere tramiti fonti stampa che una busta contenente un proiettile ed una scritta “Stai zitta” era destinata a Marina

150
Il senatore del Movimento 5 Stelle Luigi Gaetti

“Vengo a sapere tramiti fonti stampa che una busta contenente un proiettile ed una scritta “Stai zitta” era destinata a Marina Inches, ex segretaria comunale del Comune di Anzio che ricopriva l’incarico di Segretaria generale e di responsabile dell’Anticorruzione al comune di Anzio. Stai zitta, questo chiede la Mafia, di non parlare, e noi lo sappiamo bene che Il silenzio è mafia. La pesante minaccia è l’ennesimo chiaro segnale della situazione grave del litorale romano e pontino, l’ennesimo segnale che segna la presenza forte della MAFIA ad Anzio.
Dobbiamo indirizzare il nostro lavoro istituzionale a contrastare queste continue minacce, la Mafia chiede il silenzio che trae origine dall’oggettiva carenza di una solida, diffusa, capillare rete di fiducia nello Stato. Lo Stato sostiene ed incoraggia chi decide di opporsi a questi atti intimidatori e decide di denunciare”. Lo scrive sul proprio profilo Facebook Luigi Gaetti, Sottosegretario al Ministero dell’Interno del Movimento 5 stelle che proprio ad Anzio aveva preso parte ad una conferenza sul tema delle infiltrazioni mafiose, promosso dal Mettup locale che oggi vanta tre consiglieri eletto in consiglio, a partire da Rita Pollastrini, insieme alle forze di sinistra.