Home Cronaca Lettera minatoria con proiettile all’ex Segretaria di Anzio Marina Inches

Lettera minatoria con proiettile all’ex Segretaria di Anzio Marina Inches

E' stato un postino ad accorgersi di una busta da lettere con dentro proiettile, presso il centro di smistamento della posta

700

E’ stato un postino ad accorgersi di una busta da lettere con dentro proiettile, presso il centro di smistamento della posta di Pomezia. L’uomo ha preso la missiva, senza francobollo e solo con l’indirizzo di Marina Inches, ex segretaria comunale del Comune di Anzio (ora lavora ad Ardea) e l’ha portata di corsa ai Carabinieri che hanno avviato le indagini. Dentro la lettera, che di fatto non è mai arrivata nelle mani della Inches, un foglietto sul quale era scritto un avvertimento: “Stai zitta”. Nella stessa busta il proiettile. La pesante minaccia risale ai primi giorni dello scorso mese di agosto quando la dottoressa Inches ancora ricopriva l’incarico di Segretaria generale e di responsabile dell’Anticorruzione al comune di Anzio ed è certamente legata al suo lavoro presso il Comune neroniano. La Inches aveva già deciso per il trasferimento ad Ardea ma al momento dell’invio della lettera nessuno ne era a conoscenza, la lettera minatoria è arrivata due giorni prima del programmato avvicendamento. La Segretaria è stata quindi ascoltata dai militari di Anzio che l’hanno informata dell’episodio e le hanno mostrato la lettera e con cui si sono confrontati sui fatti e sulle possibili implicazioni della pesantissima minaccia. Le indagini spaziano a 360 gradi e non si esclude nessuna ipotesi. La lettera e il proiettile sono stati sottoposti ad esami scientifici e si sta valutando anche il percorso della lettera. Sulla vicenda gli inquirenti mantengono il massimo riserbo.