Home Politica Biglietti omaggio per i consiglieri ad Anzio, rivolta delle opposizioni

Biglietti omaggio per i consiglieri ad Anzio, rivolta delle opposizioni

In merito all'articolo apparso sulla stampa locale il gruppo consiliare del M5S di Anzio precisa quanto segue: i Consiglieri del M5S

2034
In merito all’articolo apparso sulla stampa locale il gruppo consiliare del M5S di Anzio precisa quanto segue: i Consiglieri del M5S non hanno mai ricevuto nessun biglietto omaggio per gli spettacoli di Villa Adele e d’altronde non li avrebbero mai accettati.
La pratica del biglietto omaggio per gli amministratori è un privilegio che rifiutiamo visto che il costo degli spettacoli è a carico dell’intera cittadinanza.
Siamo stati i primi a sollevare il caso della Delibera di Giunta sugli spettacoli, con la quale si scelgono i fornitori del servizio e fatta passare come scelta di indirizzo politico in barba alla separazione delle competenze politiche e gestionali. I primi a far notare che la precedente Delibera che affidava gli spettacoli alla Pro loco non risulta revocata. E facciamo notare ora che i cittadini di Anzio pagano per gli spettacoli due volte: la prima all’agenzia di spettacolo, la seconda con il pagamento del biglietto d’ingresso a prezzi non certo popolari. Il M5S rifiuta la logica del privilegio e si aspetta da tutto il resto del Consiglio comunale stesso atteggiamento per rispetto dei cittadini.
I Consiglieri
Rita Pollastrini
Mariateresa Russo
Alessio Guain
A rincarare la dose Lina Giannino consigliera PD

Una estate da dimenticare quella relativa alla estate Anzio. 92 mila euro spesi per spettacoli che hanno avuto la durata di un ora deliberati con una delibera discutibile e pagata con soldi sottratti sicuramente a progetti molto più nobili. Non contenti però i nostri amministratori si sono riservati anche biglietti omaggio (uno a consigliere)  compresi a quelli di opposizione che non sono stati avvertiti. A questo proposito rivolgo a tutti i consiglieri di opposizione di andare a ritirare i propri biglietti e tutti insieme devolvere al circolo degli anziani di Anzio. Magari qualche nostro anziano trascorrerà un ora serena a spese della collettività.

Omaggi a Villa Adele: non ne usufruirò per coerenza Luca Brignone

Attraverso la stampa locale sono venuto a conoscenza del fatto che il mio nome era iscritto nell’elenco degli amministratori locali per l’ingresso omaggio agli spettacoli estivi a Villa Adele. In merito a tale notizia ci tengo a chiarire che: Non ho mai ricevuto alcuna comunicazione dall’Amministrazione a riguardo; Per coerenza, avendo contestato in consiglio comunale la delibera 80 con la quale si affidavano gli spettacoli estivi per 90 mila euro utilizzando fondi ministeriali dedicati al sociale per revocare il precedente affidamento, non usufruirò di tale omaggio.

Luca Brignone

La pratica dei biglietti omaggio come “riconoscimento’ alla politica non si ferma con Candido De Angelis. Alla faccia della discontinuità sindaco, assessori e consiglieri entrano gratis a Villa Adele. Apprendiamo che nell’elenco dei privilegiati ci sono anche esponenti di minoranza che nessuno si è preoccupato di avvertire e che non hanno mai chiesto omaggi di sorta. Come PD respingiamo questa politica dei privilegi: i nostri consiglieri non vogliono omaggi, il Sindaco si preoccupi dei guai della città anziché assecondare gli esponenti di maggioranza che entrano gratis a Villa Adele.

Così in una nota stampa il Segretario del Pd di Anzio Gabriele Federici a nome del Partito.