Home Politica Sopralluoghi quotidiani alla Camassa ad Anzio, verbali e sanzioni sui disservizi

Sopralluoghi quotidiani alla Camassa ad Anzio, verbali e sanzioni sui disservizi

L'assessore all'Ambiente del Comune di Anzio Danilo Fontana lo aveva detto e così è stato. Nessuna tregua nei confronti della Ditta CamassaAmbiente

505
L'assessore Danilo Fontana

L’assessore all’Ambiente del Comune di Anzio Danilo Fontana lo aveva detto e così è stato. Nessuna tregua nei confronti della Ditta CamassaAmbiente che non garantisce un corretto servizio di Igiene urbana. In questa settimana l’assessore tutte le mattine si è presentato, alle 6 circa presso il centro raccolta, sempre insieme ad un dipendente del Comune. responsabile del settore. Dopo la denuncia di lunedì ai militari dell’Arma per la situazione di inquinamento ambientale dovuto alla perdita di percolato sul piazzale è tornato nei gironi seguenti per la verifica del rispetto del capitolato d’appalto. Ogni giorno sono state riscontrate carenze gravi. I mezzi a disposizione sono la metà di quelli previsti. Ieri erano in servizio tre comparatori (none sono previsti sei) uno si è rotto e questa mattina ne stanno circolando due. Uno è in riparazione e domani dovrebbe tornare in uso, ma è chiaro che non è sufficiente. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni e fino a lunedì, quando è previsto un incontro con i vertici della Ditta per chiarire la situazione. Da oggi e fino all’adeguamento ai vincoli del contratto il Comune ha realizzato ( e presumibilmente realizzerà) una serie di verbali ed elevato sanzioni che incideranno sui costi del servizio di igiene urbana. “E’ importante specificare – ci spiega l’assessore Fontana, che abbiamo sentito per capire come procedevano i controlli annunciati – che non abbiamo alcun problema con la ditta Camassa, non c’è pregiudizio o una volontà di chiudere il contratto. Quello che vogliamo è che il servizio funzioni e che la ditta rispetti i termini contrattuali, utilizzando i mezzi e il personale previsto al bando. La città di Anzio deve essere pulita sempre. Lunedì ci incontreremo con i vertici della Ditta e sono certo che già dalla prossima settimana la situazione migliorerà. Abbiamo chiesto che il personale in ferie venga sostituito per mantenere i livelli occupazionali e del servizio. La stessa attenzione – lo ribadisco – la dedicheremo alle attività commerciali che devono differenziare in maniera adeguata e ai cittadini che non hanno comportamenti adeguati. Anzio è una città a vocazione turistica, lo devono capire tutti e si devono comportare di conseguenza”. Intanto ieri è stata completata la bonifica di via della Spadellata che ora è stata messa sotto controllo con le foto trappole. I cafoni che abbandonano i rifiuti sono avvisati.