Home Cultura e Spettacolo Il Messaggero di Roma incorona la grande Ristorazione di Anzio e Nettuno

Il Messaggero di Roma incorona la grande Ristorazione di Anzio e Nettuno

Anzio e Nettuno esprimo una ristorazione di altissimo livello, è un fatto noto da tempo

4532

Anzio e Nettuno esprimo una ristorazione di altissimo livello, è un fatto noto da tempo e a riconoscerlo ormai, sono davvero tutti. Un fatto noto che attira ogni anno, d’estate e non solo, vip, calciatori, cuochi stimati e, soprattutto, tantissimi cittadini e turisti che spesso fanno moltissimi chilometri per assaggiare le prelibatezze locali, soprattutto a base del pregiatissimo pesce che ha conquistato tutte le piazze romane. A sottolineare questo risultato conquistato negli anni anche il Messaggero che, nell’edizione romana, individua una classifica di cinque ristoranti, tutti di Anzio e Nettuno: tutti eccellenti.

Si tratta nell’ordine di Alceste al Buongusto di Anzio, i Cacciatori di Nettuno, Pierino di Anzio, il Veliero di Nettuno e il Turcotto di Anzio. Tutti nomi notissimi della ristorazione locale, sicure garanzie di un’esperienza culinaria che resterà nella memoria. Minestra di pesce, crudi, crostacei, gnocchi mazzancolle e pecorino, calamari, bottarga gamberi e pistacchi… tanto per far assaporare alcune ricette. E non dimentichiamo anche le strutture ricettive, tutte vista mare e bellissime. Da provare per credere. Un discorso a parte per Romolo al Porto, che ha meritato una recensione tutta sua.