Home Attualità Festa di Liberazione, a Marino si ricordano le gesta di Sante Gaspare...

Festa di Liberazione, a Marino si ricordano le gesta di Sante Gaspare Arancio

Oggi, 25 aprile, presso la Sala Lepanto del Comune di Marino,  la sezione ANPI “Del Gobbo”, in collaborazione con MarkFilm by Senza Frontiere Onlus, ha festeggiato l'anniversario della Liberazione dell'Italia dal fascismo

162

Oggi, 25 aprile, presso la Sala Lepanto del Comune di Marino,  la sezione ANPI “Del Gobbo”, in collaborazione con MarkFilm by Senza Frontiere Onlus, ha festeggiato l’anniversario della Liberazione dell’Italia dal fascismo con la testimonianza sulla lotta del comandante Sante Gaspare Arancio attraverso i racconti del figlio Mario e del Nipote, Antonio Arancio, Comandante della Polizia locale di Nettuno, con la proiezione di un film che è un documento unico: “Giorni di gloria” di Luchino Visconti, Marcello Pagliero e Giuseppe De Santis, girato nel 1945, al termine della Seconda Guerra Mondiale, su richiesta dell’ANPI che lo ha prodotto.

Lo scopo è stato quello di celebrare la lotta antifascista utilizzando soprattutto i materiali di repertorio che raccontano i fatti salienti della guerra partigiana. È altresì l’omaggio all’umanità offesa dalla guerra e la messa in scena della coralità del dolore dei familiari che assistono al ritrovamento e riconoscimento delle vittime delle fosse Ardeatine. La scritta finale recita “A tutti coloro che in Italia hanno sofferto e combattuto l’oppressione nazifascista è dedicato questo film di lotta partigiana e di rinascita nazionale”. La testimonianza sulle gesta del Comandante Sante Gaspare Arancio, che guidò una Banda della resistenza tra la Toscana e il Lazio, è stata raccontata in un volume che raccoglie testimonianza storiche del ruolo svolto dal Comandante. “Banda Arancio Montauto”.