Home Politica “Fiducia tradita”, Sinistra italiana e l’Assocazione Anziodiva rompono con il Pd

“Fiducia tradita”, Sinistra italiana e l’Assocazione Anziodiva rompono con il Pd

"Negli ultimi 5 anni i nostri gruppi sono stati impegnati sul territorio nelle principali battaglie per la salute, l'ambiente, il territorio, la legalità e, a ridosso delle elezioni abbiamo tutti deciso di mettere da parte le divisioni

144
Il Comune di Anzio

“Negli ultimi 5 anni i nostri gruppi sono stati impegnati sul territorio nelle principali battaglie per la salute, l’ambiente, il territorio, la legalità e, a ridosso delle elezioni abbiamo tutti deciso di mettere da parte le divisioni politiche di amito nazionale, per un progetto civico, ampio, plurale, democratico e progressista per la città di Anzio, con pochi e chiari paletti. Uno su tutti, l’indisponibilità a lavorare con chiunque abbia fatto parte delle amministrazioni di centro destra degli ultimi venti anni”. Lo scrivono gli esponenti di Sinistra italiana e dell’Associazione Anziodiva in una nota stampa.

“Da qualche mese  – aggiungono – era stato avviato un tavolo di confronto in questo senso, e in particolare sul programma, con altre realtà politiche e associative del terriorio, come PD e le associazioni ORA, Alleanza Civica e Un’altra Città. Arrivati al momento di scogliere i nodi cruciali rimasti in sospeso, uno su tutti quello del candidato Sindaco, il Partito democratico ha deciso di sospendere quel tavolo per confrontarsi con candidati e componenti politiche vicine al centrodestra, senza consultarci e senza neanche avvertirci. La notizia, appresa dalla stampa, non è stata smentita neanche dopo dirette sollecitazioni, ma è stata anzi confermata da alcuni diretti esponenti del Pd di Anzio. Riteniamo a questo punto venute meno le condizioni per continuare in quel perimetro, per la scelta in sé, per i tempi, ormai scaduti, e per l’aver tradito la fiducia reciproca che con fatica si stava cercando di costuire”.