Home Attualità Rete di Impresa, ci sono i fondi ora serve l’impegno dei commercianti...

Rete di Impresa, ci sono i fondi ora serve l’impegno dei commercianti di Nettuno

Troppo poca la partecipazione dei commercianti di Nettuno che oggi alle 16 avrebbero dovuto recarsi in Comune per fare la loro parte e discutere, tutti insieme, come utilizzare i finanziamenti ottenuti partecipando al Bando regionale

221

di Davide Bartolotta

Troppo poca la partecipazione dei commercianti di Nettuno che oggi alle 16 avrebbero dovuto recarsi in Comune per fare la loro parte e discutere, tutti insieme, come utilizzare i finanziamenti ottenuti partecipando al Bando regionale per le Reti di Impresa. La somma a disposizione è 100mila euro ed è il punto di partenza per iniziare a lavorare come categoria, per lo sviluppo del settore commerciale della città. A quanto pare manca quell’entusiasmo che, di recente si è risvegliato nella vicina Anzio, mentre è proprio l’energia e la competenza di ogni singolo commerciante a poter essere determinante per invertire la rotta e iniziare a ragionare insieme.

“Oggi è stato un incontro di presentazione – spiega la coordinatrice del progetto – Claudia Cersosimo – ringrazio chi è venuto ma dobbiamo essere di più. Vogliamo coinvolgere quanti più commercianti possibili nella progettazione necessaria a spendere questi 100mila euro per rilanciare il settore. Ci servono le idee e l’impegno di tutti perché quello che vogliamo è arrivare alla realizzazione di un progetto comune. A breve – conclude Claudia – organizzeremo un nuovo incontro e spero che anche chi era qui oggi coinvolga gli altri in un progetto in cui si deve credere”. Tante le idee proposte, da una app che possa mettere in rete i commercianti di Nettuno per categoria, in modo da orientare i turisti e non solo. Ma anche interventi strutturali sull’arredo urbano, per migliorare l’estetica ma anche la sicurezza delle vie centrali e non solo. Solo insieme, tuttavia, il ventaglio delle possibilità si può ampliare. “Invito tutti quanti vogliono saperne di più o avere chiarimenti a contattarmi per mail – conclude Claudia Cersosimo – all’indirizzo cerclaudia2010@hotmail.it. Sono a disposizione per ogni dubbio”.