Home Cronaca La Tartaruga marina salvata al Poligono di Nettuno soccorsa a Portici

La Tartaruga marina salvata al Poligono di Nettuno soccorsa a Portici

E' stata trasportata Centro ricerche tartarughe marine Stazione Zoologica Anton Dohrn di Portici, la splendida Tartaruga marina che è stata ritrovata due giorni fa sulla spiaggia del Poligono militare di Nettuno da Marco Cellucci

281
La bestiola con la zampa anteriore evidentemente ferita

E’ stata trasportata Centro ricerche tartarughe marine Stazione Zoologica Anton Dohrn di Portici, la splendida Tartaruga marina che è stata ritrovata due giorni fa sulla spiaggia del Poligono militare di Nettuno da Marco Cellucci e sua figlia Valeria. La splendida bestiola, 50 kg circa, sta già molto meglio ed è certo che si salverà. Purtroppo, infatti, era evidentemente ferita in maniera seria alla zampa anteriore a causa del fatto che era rimasta incastrata ad un legaccio di plastica con tre taniche al seguito che, oltre ad aver necrotizzato la pinna della tartaruga, le impedivano di scendere sul fondale per nutrirsi. Marco Cellucci con un coltellino che aveva in tasca ha faticosamente liberato la tartaruga dal suo fardello, quindi ha avvertito il personale del Poligono militare che ha soccorso l’animale e lo ha portato al centro di recupero di Portici in Campania. Un gesto che ha salvato l’animale da un pessimo destino. Quello di Portici è un centro di eccellenza pensato proprio per curare questi bellissimi animali prima di reinserirli nel proprio ambiente naturale. La Tartaruga al momento si trova in una vasca termica e, secondo i veterinari che l’hanno presa in custodia, tra circa un mese potrà essere di nuovo liberata in mare. La speranza è che non debba mai più confrontarsi con l’inciviltà dell’uomo che inquina il suo stesso ambiente naturale, causando danni enormi.