Home Attualità Stamattina a Nettuno la benedizione degli animali nella chiesa di San Francesco

Stamattina a Nettuno la benedizione degli animali nella chiesa di San Francesco

Una giornata di Festa, quella appena trascorsa a Nettuno, a partire dalle prime ore della mattinata. Già dalle 10 tanti gli animali con i propri padroni, passeggiavano per le vie del centro,

462

Una giornata di Festa, quella appena trascorsa a Nettuno, a partire dalle prime ore della mattinata. Già dalle 10 tanti gli animali con i propri padroni, passeggiavano per le vie del centro, appositamente chiuse e sorvegliate dalla Polizia locale, in attesa dell’inizio della celebrazione della Messa con la benedizione degli animali, che si è tenuta sul sagrato della chiesa di San Francesco in occasione della ricorrenza di Sant’Antonio. Tantissimi i cani di ogni razza e dimensione, ma anche oche, pavoni, asini, cavalli e qualche pecorella.

Poi un corteo per il centro in una giornata baciata da sole e da un piacevolissimo tepore. Una ricorrenza, quella delle benedizione degli animali, che si è festeggiata anche nella chiesa di Tre Cancelli e nella chiesa di Sant’Antonio a Falasche. In tantissimi hanno voluto prendere parte all’iniziativa con i proprio animali, domestici e non, che testimoniano l’affetto e il legame dell’uomo con il mondo animale.

“Questa mattina sul lungomare di Nettuno e al centro la grande affluenza di cittadini e visitatori, bambini e famiglie, hanno testimoniato che la comunità nettunese sta rinascendo in ogni sua componente – ha scritto sulla sua pagina Fb il Vicesindaco di Nettuno Daniele Mancini (a cui abbiamo preso in prestito alcune delle immagini) – una bella risposta della gente, il duro lavoro per far rivivere la città, le sue tradizioni e le sue bellezze , è stato premiato. Questo significa che c’è una visione di collettività, dove la politica e la macchina amministrativa sono importantissimi ma sono una parte e non il tutto. Il bene di Nettuno è innanzitutto nelle mani della società civile impegnata e nelle mani dei nettunesi. Il più ampio coinvolgimento dei cittadini nella vita pubblica per costruire il futuro è passaggio doveroso per nostra filosofia politica ed azione amministrativa: il modello della Democrazia Partecipativa che, per primi in Italia, abbiamo istituzionalizzato a Nettuno e che stiamo applicando sostanzialmente in ogni attività pubblica, attraverso dialogo e collaborazione continui con tutta la Comunità, sta portando Nettuno alla sua rinascita e al suo riscatto”.