Home Politica Segreteria regione e provinciale Pd, nomine per Lo Fazio, De Micheli, Reguiz...

Segreteria regione e provinciale Pd, nomine per Lo Fazio, De Micheli, Reguiz e Burrini

Nomine in casa Pd, che si struttura a livello regionale e provinciale. In segreteria regionale con Fabio Melilli, nominato di prestigio per Aurelio Lo Fazio.

522
Aurelio Lo Fazio

Nomine in casa Pd, che si struttura a livello regionale e provinciale. In segreteria regionale con Fabio Melilli, nominato di prestigio per Aurelio Lo Fazio. In Provincia, si fanno valere De Micheli, Reguiz e Burrini.

“Ieri mattina ho nominato la segreteria provinciale del Pd”. Lo scrive in una nota stampa il Segretario Rocco Maugliani di recente riconfermato anche dai Comuni di Anzio e Nettuno, ampiamente rappresentati negli organi provinciali. “Ne faranno parte, oltre ai due vicesegretari Serena Gara e Gianni De Micheli (ex segreatario del Pd di Anzio), la Coordinatrice dell’Esecutivo Francesca Berardi e il segretario Organizzativo Luca Andreassi, altri otto dirigenti del nostro partito che andranno ad aggiungersi a coloro che, da Statuto, già ne facevano parte per funzioni in conseguenza degli esiti del congresso. Unitamente alla Segreteria ho nominato i presidenti e i vicepresidenti dei dieci forum tematici che abbiamo istituito. Sul nostro sito, a partire dalla giornata di oggi, saranno on line i nomi e le responsabilità di ognuno di loro. Avevo proposto alla minoranza congressuale uscita dal congresso di entrare all’interno dell’esecutivo nell’ottica di una gestione unitaria del Partito, quanto mai necessaria in una fase così delicata quale sarà quella alla quale stiamo andando incontro”. Sul litorale sono stati nominati Daniele Reguiz, alle Attività produttive e Nicola Burrini, scuola, Università e ai Fondi Europei.

“Rispettoso della discussione interna – conclude Maugliani – che si è prodotta all’interno della mozione Marcorelli a seguito di tale proposta, ho aspettato fino ad oggi che me ne venisse comunicato l’esito. Prendendo atto stamattina dell’indisponibilita’ della minoranza ad entrare in segreteria, notificatami da Vincenzo Marcorelli, che ringrazio comunque per aver attivato seriamente tale discussione, resto a disposizione comunque per lavorare insieme alla gestione unitaria del partito che considero un valore irrinunciabile a prescindere dalle divisioni congressuali. Ai membri del nuovo Organigramma esecutivo rivolgo i miei migliori auguri di buon lavoro”.