Home Politica Natalino Monghese incontra i giovani, e fa progetti per scuola e lavoro

Natalino Monghese incontra i giovani, e fa progetti per scuola e lavoro

Il candidato a Sindaco di Anzio Natalino Monghese ha incontrato i giovani in una serata conviviale e, alla fine della serata ha fatto il punto della situazione.

292

Il candidato a Sindaco di Anzio Natalino Monghese ha incontrato i giovani in una serata conviviale e, alla fine della serata ha fatto il punto della situazione. “Abbiamo stabilito di istituire la consulta dei giovani – ha spiegato il candidato della lista L’Altra Anzio – in modo che possano partecipare attivamente con le loro proposte. E, in fine, abbiamo istituito le deleghe politiche giovanili”. Poi l’analisi della situazione scuola.

“Abbiamo iniziato da qualche settimana ad ascoltare le opinioni di diverse insegnanti della città che, hanno sottolineato le criticità esistenti nel nostro territorio a livello scolastico. Abbiamo così verificato i dati sui livelli di scolarizzazione dell’area di Anzio. Risultano circa 43.000 individui in età scolare. Ma emergono dei dati allarmanti esistono 301 soggetti analfabeti e circa 3000 alfabeti. Ma il dato più emblematico è che sul totale degli individui circa 22.000 arrivano appena alla licenza media e circa 6.500 hanno solo la licenza elementare. In ultimo appena il 10% sono laureati. Questo quadro genere produce diversi effetti, non ultimo la difficoltà di inserire i nostri giovani nel mondo del lavoro. Infatti sono aumentati i soggetti in cerca di lavoro per oltre 3000 unità. Per quanto riguardo i dati economici e reddituali del nostro territorio negli ultimi 15 anni si è assistito ad un lento declino che oggi ha raggiunto dei livelli allarmanti. Il reddito medio è molto lontano dalla media europea poco sopra ai 16.000 euro. Ma se andiamo ad analizzare i redditi nel dettaglio ci sono circa 12000 persone che vivono ai limiti della soglia della povertà sotto ai euro 10.000 annuali e altre 4500 persone con un reddito di euro 15.000. Ma il dato che fotografa esattamente la situazione economica ormai critica è che solo 144 persone dichiarano oltre euro 100.000 annuali. Anzio si sta impoverendo è ora di invertire la rotta”.