Home Cultura e Spettacolo Famiglie e sponsor regalano il nuovo campo di calcio alla scuola di...

Famiglie e sponsor regalano il nuovo campo di calcio alla scuola di via Visca

E' stata una cerimonia allegra e partecipata quella di questa mattina alla scuola Ennio Visca di via Olmata a Nettuno.

851

E’ stata una cerimonia allegra e partecipata quella di questa mattina alla scuola Ennio Visca di via Olmata a Nettuno. La Dirigente scolastica Margherita Diana ha organizzato un vero e proprio evento per l’inaugurazione del nuovo campo di calcio in erba sintetica, bellissimo, realizzato all’aperto e per il ripristino di funzionalità della palestra del plesso, chiusa da tempo. Questa mattina all’inaugurazione erano presenti il calciatore della Lazio Alessandro Murgia, contattato tramite i manager della squadra e il Campione del Mondo e romanista doc Bruno Conti, letteralmente assediato dai fans, grandi e piccini, che hanno letteralmente sgomitato per riuscire a farsi una foto con lui e stringergli la mano. Bruno Conti è stato contattato dalle nipotine che, come lui, la scuola Visca la frequentano. 

Prima di fare una visita sul nuovo campo la Preside Diana ha illustrato a tutti il lungo percorso per arrivare a questo risultato ottimo per i ragazzi. “Ringrazio il Comune – ha detto – per aver concesso le autorizzazioni, ma soprattutto ringrazio Armando Bussi, del Consiglio dei genitori, che ha donato metà campo e fatto da raccolto con i genitori che hanno messo il resto. Il Campo lo ha pagato la scuola, le famiglie e alcuni sponsor tra cui il titolare della ditta Sogecos che lo ha realizzato ad un prezzo stracciato, diventando anche lui sponsor”. La Dirigente scolastica ha poi sottolineato che la scuola Visca è un centro sportivo. “Fino allo scorso anno avevamo una palestra inagibile e un campo esterne sempre allegato, più adatto alle papere che ai ragazzi. Abbiamo lavorato per offrire lo sport ai ragazzi, perché lo sport è socializzazione, è integrazione ed è disciplina e regole da rispettare”. L’importanza dello sport è stata sottolineata da tutti i presenti, dal Sindaco di Nettuno Angelo Casto, che ha ricordato come durante l’antica Grecia per permettere di far giocare le olimpiadi si interrompevano anche le guerre, da Murgia che ha spiegato l’importanza dello sport nella crescita a Bruno Conti. “Nell’epoca del tutto e subito – ha detto – lo sport ti fa capire che per grandi risultati ci vogliono impegno e sacrificio, come quello che ci ha messo la Preside per ottenere questo campo, per il bene di tutti i ragazzi”. Infine la Dirigente Margherita Diana ha voluto ringraziare anche la propria famiglia “che ha accettato di avere una moglie e una madre non sempre presente, a causa degli impegni di lavoro”.

Infine tutti sul campo verde, per il tiro di inizio. Il primo rigore, tirato da Murgia, finisce fuori, non sbaglia invece Bruno Conti e, a seguire, fanno gol anche il Sindaco Casto e il rappresentante dei genitori Armando Bussi che su quel campo ci ha messo un impegno immenso, compresa l’estate trascorsa al lavoro con la Ditta che lo ha messo in opera.

I genitori, senza un euro di contributo dal Comune, hanno anche sistemato la palestra, ritinteggiato e messo in sicurezza gli attrezzi, realizzato i nuovi bagni e le docce ed il magazzino. I lavori li ha sostenuti Mauro Simonetti del Busen, che utilizzerà la palestra nell’orario extrascolatico e sosterrà la scuola e i docenti.