Home Attualità Ristorazione d’eccellenza, ecco le recensioni di Romolo, Alceste e i Cacciatori

Ristorazione d’eccellenza, ecco le recensioni di Romolo, Alceste e i Cacciatori

La classifica del Messaggero sulla Ristorazione del Lazio premia tre eccellenze di Anzio e Nettuno che sono tre conferme

1891

La classifica del Messaggero sulla Ristorazione del Lazio premia tre eccellenze di Anzio e Nettuno che sono tre conferme: Al primo posto il Messaggero incensa Romolo al Porto prima in classifico.

Walter e Marco Regolanti sono senza dubbio la più gioia macchina da guerra di tutto il Litorale. Pesce straordinario – si legge nella recensione – che viene da una paranza di proprietà, capacità di sostenere grandi numeri senza cedere di un millimetro alla qualità, una fantasia contagiosa percorsa di energia”.

Al terzo posto Alceste al Buon Gusto. “Fedele al buon gusto – si legge nella recensione – richiamato nell’insegna Gino Regolanti offre piatti grintosi, che sprizzano energia e amore per la tradizione al tempo stesso. Sarete travolti dalla carrellata di antipasti (grande la parmigiana di melanzane con la marmora), golosi primi dove pesce e pecorino si fondono in perfetta e dolci non banali fatti in casa”.

Quarti in classifica i Cacciatori di Nettuno. “Una vera certezza questo storico ristorante proprio davanti al Borgo Medievale. Qui regnano le grandi ricette della tradizione (imperdibile la “vera” minestra di pesce) eseguite, con accompagnamento di bella cantina da due fratelli bravissimi e appassionati, Pino e Francesco Faraone”.