Home Attualità I fondali di Torre Astura ‘raccontano’ Nettuno grazie ai Giochi del mare

I fondali di Torre Astura ‘raccontano’ Nettuno grazie ai Giochi del mare

Terminati i Giochi del Mare si 'tirano le somme' e si fanno scoperte inaspettate: Stefano Proakis e Francesco Visintin, atleti della Nazionale Italiana

787
Terminati i Giochi del Mare si ‘tirano le somme’ e si fanno scoperte inaspettate: Stefano Proakis e Francesco Visintin, atleti della Nazionale Italiana di fotografia subacquea, tesserati Fipsas ed in procinto di partire per i Campionati del mondo di specialità in Messico hanno ‘documentato’ l’altra Nettuno, quella sommersa e visibile solo agli appassionati delle profondità marine. Mario Genovesi, il ct azzurro, ha programmato due immersioni e coinvolto anche Rai1 in questa iniziativa: “Un ambiente straordinario dove le gorgonie rosse lasciano basiti e i nudibranchi camminano per i fondali indisturbati. I miei ragazzi hanno ‘catturato’ in immagini alcuni straordinari spicchi di Mediterraneo da scoprire”.
Così, con ogni probabilità, le fotografie realizzate ai Giochi del Mare faranno il giro del mondo aggiungendo un tassello all’immagine del Comune di Nettuno. “Il mare come nostro ‘ambasciatore’, dice l’assessore della giunta Casto Simona Sanetti, è un obiettivo concreto che possiamo sfruttare per dare lustro alla nostra città e farlo diventare attrattore verso il mondo dei subacquei che può essere utilizzato sia in estate sia in inverno”.