Home Attualità L’Andos dona un nuovo ecografo al Poliambulatorio Barberini di Nettuno

L’Andos dona un nuovo ecografo al Poliambulatorio Barberini di Nettuno

264

L’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno (ANDOS) sede di Nettuno Anzio – ODV, ancora una volta in prima linea nel segno della solidarietà e della prevenzione. Temi tanto a cuore a chi svolge sul territorio, da ben 35 anni, una formidabile attività tendente non solo ad alleviare nella sua struttura le sofferenze di tante donne che vivono con angoscia il loro dramma, ma anche a fornire un concreto supporto per ridurre i tempi di attesa di specifici esami strumentali ai fini dell’ottenimento di una diagnosi che, pur eventualmente positiva, se individuata per tempo può determinare la differenza in termini di sopravvivenza nella lotta al cancro al seno. Dopo lo straordinario successo dello spettacolo organizzato per i festeggiamenti del 35° anniversario di fondazione della locale sede ANDOS, ricco di elevati contenuti artistici e rievocativi del mondo femminile, ecco un altro importante tassello aggiunto all’immenso e nobile mosaico della solidarietà dalla Associazione presieduta dalla instancabile Carla Magliocchetti, punto di riferimento della comunità che rappresenta. Proprio la consapevolezza del dover agire nel segno della prevenzione, ha spinto le associate ad impegnarsi con tutte le loro forze, con l’energia tipica di chi conosce il significato della sofferenza, adoperandosi per raccogliere somme tra i generosi cittadini nettunesi e anziati, tra i giovani studenti, tra le tante attività commerciali che hanno aderito con sincero slancio emotivo all’iniziativa, fondi tutti depositati presso la BCC, sede centrale di Nettuno. Un percorso solidale nato nell’anno 2017, con le prime offerte economiche, e che finalmente ha dato un frutto importante, un ecografo da donare al locale Poliambulatorio per aumentare l’offerta alla popolazione ponendo a disposizione un fondamentale strumento di prevenzione utile anche per altri approfondimenti spesso necessari a seguito dello screening. La recentissima delibera della ASL, predisposta dalla dirigenza e approvata dal Direttore della ASL 6 Dottor Cristiano Camponi, sono la concreta espressione del raggiungimento dello scopo che l’ANDOS di Nettuno Anzio si era proposto, ove regna una sola parola d’ordine … amare la vita! Alla presenza della Dotoressa Lucrezia Vera, Direttore sanitario Distretto H6, della Dottoressa Daniela Accoroni – ecografista, delle infermiere addette al servizio ambulatoriale nonché di una rappresentanza delle donne dell’ANDOS, si è svolta oggi presso il Poliambulatorio di Nettuno, la cerimonia di consegna dell’ecografo, peraltro già pienamente operativo. In una sobria ma significativa cerimonia, la Presidente Carla Magliocchetti ha salutato i presenti ed enfatizzato l’evento, volto ad un sempre maggiore consolidamento dei rapporti solidaristici che legano l’associazione alla comunità nettunese e anziate con le strutture pubbliche del territorio. E proprio per questo forte legame, ribadito dalla Dott.ssa Lucrezia Vera in rappresentanza del Direttore ASL 6 Roma H – Cristiano Camponi, la consegna dell’ecografo rappresenta uno slancio generoso che consente sin da ora di imprimere nuovo impulso alla prevenzione del cancro al seno.
L’A.N.D.O.S. (Associazione Nazionale Donne Operate al seno) nasce a Trieste, come Centro Riabilitazione Mastectomizzate, nel 1976 e a Nettuno Anzio nel 1987. Tanta strada è stata fatta dall’Associazione a partire da quei primi tempi pionieristici ad oggi, sempre nella direzione di promuovere, avviare e sopportare ogni iniziativa volta a favorire un completo recupero (fisico, psicologico e sociale) delle donne che hanno subito un intervento al seno.
L’A.N.D.O.S. si avvale di volontari e volontarie che uniscono all’empatia relazionale, grande qualifica e competenza, in continuo miglioramento grazie ai corsi di aggiornamento ed ai percorsi formativi, promossi dall’A.N.D.O.S. Nazionale e tenuti da Docenti universitari.
In campo riabilitativo, le tecniche di linfodrenaggio dell’A.N.D.O.S. hanno fatto storia e la presenza attiva delle sue volontarie negli ospedali è ormai considerata non solo necessaria ma un importante valore aggiunto per l’intero percorso terapeutico.
Da tempo inoltre l’A.N.D.O.S. ha un ruolo attivo nel cercare di limitare il più possibile i risvolti negativi di questa malattia, dalla fase diagnostica a quella del completo recupero e facendo sue le indicazioni delle più recenti linee guida internazionali, si impegna fattivamente per sensibilizzare la donna alla grande importanza della diagnosi precoce, anche favorendo l’adesione ai programmi di Screening Mammografico e promuovendo l’istituzione delle Brest Unit.
La sede Nettuno Anzio è ubicata a Nettuno (RM) in via Lucania 4.