Home Cronaca Controlli interforze sul Litorale: verifiche in 29 esercizi commerciali

Controlli interforze sul Litorale: verifiche in 29 esercizi commerciali

714

Weekend di controlli  predisposti dalla Questura di Roma  nei  luoghi interessati dalla Movida romana e del Litorale.Oltre al personale dei diversi Distretti e commissariati, coinvolti per competenza territoriale,  hanno partecipato unità del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico intervenuto con volanti, uomini della Divisione Amministrativa della Questura di Roma, della Polizia Stradale, squadre del Reparto Mobile, nonché  personale dell’Arma dei Carabinieri, dei diversi Comandi della Polizia Locale e pattuglie della Guardia di Finanza. Nello specifico, sono stati effettuati serrati e mirati controlli nel centro di Roma, nei quartieri Ponte Milvio, Campo de’ Fiori, Madonna dei Monti i quartieri San Lorenzo, Trastevere e Pigneto dove ci sono state 420 persone controllate, oltre 100 veicoli e più di 100 le sanzioni per le violazioni al codice della strada, infine sottoposti a verifica 25 esercizi commerciali.
Per quanto concerne il litorale laziale, gli agenti della Polizia di Stato del X Distretto “Lido di Roma”, dei commissariati di Civitavecchia, Fiumicino e Anzio Nettuno, anche qui coadiuvati da personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale, nell’ambito dei rispettivi luoghi coinvolti dalla ‘Movida’ hanno intensificato i propri servizi controllando 651 persone, oltre 300 veicoli ed infine 29 gli esercizi commerciali ispezionati.
In particolare l’intensificazione dei servizi di prevenzione e di controllo del territorio ha portato all’arresto di un 48enne di Civitavecchia, pluripregiudicato, trovato in possesso di un fucile del tipo “a pompa” con la matricola completamente abrasa e munizionamento. Gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria hanno fermato l’uomo mentre viaggiava a bordo della sua vettura con altri 2 passeggeri, rinvenendo all’interno del cofano del veicolo l’arma, con la matricola abrasa ed 1 cartuccia occultata all’interno di un marsupio che lo stesso indossava.