Home Cronaca Truffa milionaria con le auto di lusso, 21 indagati anche ad Anzio...

Truffa milionaria con le auto di lusso, 21 indagati anche ad Anzio e Nettuno

3782

È stata chiusa l’inchiesta sulle auto di lusso acquistate all’estero, schilometrate e poi vendute online incassando l’Iva senza poi versarla all’Erario grazie a immatricolazioni-truffa. Le indagini partono da Pordenone ma arrivano anche ad Anzio e Nettuno dove sono residenti 6 dei 21 indagati.
Oltre 35 milioni di euro evasi, 1.329 persone truffate in 97 province di tutta Italia. L’inchiesta è stata condotta su delega della Procura della Repubblica di Udine, che ha disposto sequestri in Italia e all’estero per più di 5 milioni di euro.
L’indagine ha fatto emergere ulteriori attività criminose nelle operazioni di vendita: gli autoveicoli commercializzati risultavano spesso subire una riduzione del chilometraggio (dal 50% al 70% di quello reale) agendo sul software e sulle centraline elettroniche dei mezzi; le manomissioni avvenivano in due autofficine, a Padova e nella provincia di Treviso, utilizzate all’associazione criminale. Non di rado, incassati gli anticipi e, talvolta, l’intero corrispettivo (anche per 30/40 mila euro) e non veniva consegnata l’auto. Spesso, poi, venivano avviate plurime trattative per la cessione del medesimo autoveicolo a più acquirenti. Il procuratore ha notificato la conclusione delle indagini a 21 indagati confermando l’ipotesi di accusa iniziale: associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe stimate in 3,5 milioni di euro, di falsi e frodi fiscali. Le persone coinvolte sul Litorale sono state individuate come promotori e capi dell’organizzazione e sono titolari di note società di compravendita di auto.