Home Cultura e Spettacolo Il Rotary Club Costa Neroniana in campo con la Caritas di Anzio

Il Rotary Club Costa Neroniana in campo con la Caritas di Anzio

99

Favorire l’inclusione sociale partendo dal diritto al cibo: il sostegno alimentare è una delle attività che vedono coinvolti i volontari della Caritas.
Il Rotary Club Costa Neroniana, nella giornata di sabato 11 giugno, ha partecipato all’iniziativa della Caritas che ha organizzato un pranzo per le persone più bisognose del nostro territorio presso la Parrocchia dei SS. Pio ed Antonio in vista delle festività del Santo Patrono della città di Anzio.
Il titolare del Ristorante Blue Bay e socio del Club, dottor Renato Costa, ha offerto i primi. Mauro Boccuccia, da sempre Amico del Rotary e da sempre sensibile ai bisogni delle persone più fragili, ha contribuito ancora una volta a fornire i secondi e i contorni. La società ALEMAR, non nuova a queste iniziative con il Rotary, ha fornito i dolci, così come un altro Amico del Rotary, Giuseppe Tornatora, titolare dell’omonima pasticceria di Roma, ha stupito i presenti con le sue delizie di alta pasticceria. Anche i soci del Club Costa Neroniana hanno preparato dolci e si sono messi a disposizione per servire i pasti. Il problema del cibo è uno dei più drammatici della povertà; dar da mangiare ha un’importanza molto antica, diffusa in tutte le culture, perché ha un richiamo diretto al valore della vita. Aiutare gli altri è uno dei valori del Rotary, una presa di coscienza che un gesto può cambiare in meglio la vita delle persone e che un aiuto concreto può essere un merito sociale ed umanitario. La responsabile Palmira Federici ha ringraziato tutti per essere al fianco della Caritas ed ha ricordato che le persone fragili hanno bisogno di essere curate negli affetti e nelle relazioni ed è tramite questi gesti che si mette al centro la persona ed il suo percorso di rinascita. Il presidente del Rotary Club Costa Neroniana e la delegazione dei soci presenti al service hanno dichiarato di essere contenti di affiancare ancora una volta la Caritas ed auspicano che questo loro piccolo gesto possa arrivare a scaldare il cuore dei beneficiari. I ristoranti Romolo al Porto, Porto Innocenziano, La Piazzetta, e poi Giorgio Buccolini, la Macelleria Castaldi, Stefano del Gatto, Fevaro Fiori si sono prodigati per affiancare l’iniziativa della Caritas nella complicata battaglia di contrasto alla povertà. Ancora una volta ci troviamo di fronte ad un esempio di generosità da parte delle realtà del nostro territorio. Avere associazioni ed imprenditori così altruisti e disponibili è un punto di forza: la rete dei sodalizi e del commercio cittadino si è dimostrata recettiva di fronte alle esigenze ed ha permesso di concretizzare il progetto della Caritas. I pasti offerti erano moltissimi, tanto che si è potuto aiutare anche i bisognosi della comunità di Don Orione di Anzio.