Home Primo Piano Nuova stagione in A1 per l’Anzio Waterpolis: confermato il tecnico Tofani

Nuova stagione in A1 per l’Anzio Waterpolis: confermato il tecnico Tofani

125

E’ calato il sipario sul primo campionato di A1 per l’Anzio Waterpolis, salvezza raggiunta con una giornata di anticipo ed in linea con l’obiettivo prefissato di inizio stagione, oltre al grandissimo risultato della Final Eight di Coppa Italia.
Un’altra stagione travagliata a causa del COVID, formula a 2 gironi dopo le partite di andata, programma delle partite stravolto da continui rinvii e posticipi.
Adesso è tempo di guardare avanti, di programmare la nuova stagione, un nuovo obiettivo.
La società e’ già’ al Lavoro per un futuro per allestire una squadra che possa ben figurare. Si riparte con la prima conferma, quella di Roberto Tofani per il terzo anno consecutivo alla guida della squadra, un campionato di A2 vinto ed una salvezza nel massimo campionato nazionale hanno consentito al tecnico di Latina fai guadagnarsi la stima e conferma del Presidente Damiani, che arriva da lontano nei suoi trascorsi alla Latina Pallanuoto.
IL COMMENTO DI ROBERTO TOFANI
Sono felice di questa riconferma dopo due stagioni in cui l’Anzio Waterpolis ha saputo confermarsi dal punto di vista sportivo. Grazie al presidente Francesco Damiani per la fiducia e al direttore generale Massimo Baccini. Un grazie a tutto il gruppo di giocatori che con me, Massimiliano Murgia, Gabriele Sergi e Massimo Giordani in panchina è riuscito a conquistarsi questa salvezza e una final eight di Coppa Italia. Quest’anno ripartiamo con un progetto tecnico totalmente rinnovato, con l’obiettivo di poter continuare a crescere e migliorare il risultato dello scorso anno, dando sempre più attenzione ai ragazzi del nostro settore giovanile.
IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DAMIANI
Sono molto contento di continuare con Roberto il nostro percorso, non e’ mai stata in discussione la sua conferma pertanto, si continua guardando avanti con particolare attenzione al settore giovanile che, dovrà crescere sotto la supervisione di Tofan