Home Cultura e Spettacolo Festa a Nettuno, in scena la Rievocazione dell’Approdo al Santuario

Festa a Nettuno, in scena la Rievocazione dell’Approdo al Santuario

843

Un evento straordinario e molto seguito quello che si è tenuto oggi a Nettuno: la Rievocazione dell’Approdo di Nostra Signora delle Grazie. Una festa di esibizioni, sbandieratori, costumi, organizzata con impegno e maestria dall’Associazione la Stella del Mare APS, insieme ai Padri Passionisti, con il patrocinio ed il contributo del Comune di Nettuno e con la collaborazione della Confraternita Madonna delle Grazie.
La Rievocazione dell’Approdo ha portato a Nettuno una giornata di festa, storia, tradizione, e cultura ma è stato anche un momento di forte aggregazione comunitaria, contenitore di esperienze, culturali, artigianali ed artistiche.
Il grande amore dei nettunesi verso la Madonna delle Grazie che si è manifestato nel corso dei secoli, ha caratterizzato e caratterizza la città.
La rievocazione dell’Approdo è iniziata alle 16 con spettacoli degli Sbandieratori di Marino, degli Sbandieratori delle Contrade di Cori, degli Sbandieratori di Sermoneta, del gruppo Spadaccini di Soriano nel Cimino, dei Tamburi di Roccantica, della Fanfara di Paliano, della Scuola di Danza Primi Passi che si esibiranno nelle piazze Giuseppe Mazzini, Marcantonio Colonna, del Mercato, Cesare Battisti e giardini della Marina di Nettuno. Alle 18 un grande corteo storico con le rappresentanze in costume delle città di Anzio, Subiaco, Priverno, Paliano, Roccantica, Vallecorsa, Marino e Norma è partito da piazza San Giovanni per arrivare sull’arenile antistante il Santuario dove è andato in scena l’arrivo dal mare della statua della Madonna delle Grazie. Commozione, gioia, divertimento, un evento tutto da ripetere. (Tutte le foto sono di Valerio Cosmi)