Home Cultura e Spettacolo Universi contemporanei chiudono la Rassegna musicale del Cappell College

Universi contemporanei chiudono la Rassegna musicale del Cappell College

102

Un coinvolgente concerto dai ritmi moderni ha concluso giovedì 21 aprile la Rassegna Musica in Crescendo, un appuntamento che ha visto tornare sul palco del Chris Cappell College gli ex alunni del Liceo Musicale per raccontare, tra musica e parole, il loro percorso di studi e professionale. I saluti dell’Associazione Ex alunni del Chris Cappell College, presenti il Presidente Jacopo Cherzad  ed il Segretario Gioele De Cupis, hanno aperto il pomeriggio conclusivo della Rassegna. In programma, nella prima parte, la Band romana dei Carneo, nata dall’ incontro del cantautore Gianluca Farulla con Manuel Magliano, Mario Dello Vicario e Gabriele Silvia, musicisti provenienti da esperienze musicali e percorsi professionali diversi. Gli applausi calorosi ed entusiasti del giovane pubblico hanno accompagnato le note di Libera, Attimi, Luci.. brani di grande intensità emotiva nati dalla necessità di raccontare una quotidianità inespressa e “comunicare ciò che…non riusciamo a comprendere appieno” come precisa l’autore, Gianluca Farulla.  La seconda parte ha riportato sul palco del Chris Cappell talenti indimenticabili del nostro Liceo Musicale. Giulia Catozzi al sassofono, Davide Capitali al pianoforte e Gianmarco De Marte alla batteria, uniti in un Trio Jazz dalle raffinate e coinvolgenti sonorità. I giovani artisti  hanno regalato al pubblico un’ intensa interpretazione di brani che fanno parte ormai della nostra memoria collettiva, Nuovo Cinema Paradiso di E. Morricone e Il Pescatore di De Andrè, per  chiudere con un classico del genere, Armando’s Rhumba di C. Corea. Ex alunni e alunni insieme, con Valeria Braghese al Basso che si è unita per l’occasione al Trio. E non solo… I Professori Tiziano Liburdi e Massimo Balla, chiamati dagli artisti sul Palco, si sono uniti in una jam session, sulle note della celebre Sandu di C.Brown. Un acclamato bis ha chiuso il Concerto, per dare spazio alle parole. Nel consueto dibattito, le considerazioni sull’universo musicale contemporaneo, si sono allargate a riflessioni di più ampio respiro culturale, con un coinvolgente intervento di carattere filosofico-musicale del Prof. Andrea Marcellino. Una chiusura in crescendo.. dunque, che lascia spazio ad aperture verso una nuova stagione di idee e di progettualità. L’intera Rassegna, a cura dalla Prof.ssa Rossella Pelagalli con la consulenza del Prof. Massimo Balla è stata ripresa in Streaming con la collaborazione degli alunni A.Graziani, D.Valentini, C.Ilari, G.Crescenzo, G.Silvia coordinati dal Prof. Mauro Lupone.