Home Politica Scuole sicure, la polizia locale dì Nettuno a lezione con gli studenti

Scuole sicure, la polizia locale dì Nettuno a lezione con gli studenti

266
Sicurezza nelle scuole e “formazione” degli studenti sui rischi legati all’uso di alcool e droga. Il convegno organizzato nella mattinata di ieri all’interno dell’aula magna dell’Itis Trafelli dal Comando Polizia Locale del Comune di Nettuno è solo l’ultimo in ordine cronologico di una serie di appuntamenti legati al progetto denominato “Scuole Sicure” 2021/2022, finanziato con il Fondo per la Sicurezza Urbana, adottato con decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze. Un progetto che si sta realizzando attraverso l’impiego di un sistema di video sorveglianza finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope davanti a tre scuole secondarie della Città di Nettuno. “Il sistema di videosorveglianza – spiega il vicecomandante Albino Rizzo – è affiancato dal personale della Polizia Locale, con attività educativa, formativa e informativa  in collaborazione con le istituzioni scolastiche, oltre alla realizzazione di campagne di comunicazione su tematiche correlate agli stupefacenti ed al disagio giovanile. Il fine è quello di sensibilizzare i giovani sui pericoli dell’uso di droghe ed alcool. L’obiettivo del progetto è quello di  garantire, inoltre, la presenza specifica e costante della Polizia Locale per  accrescere i livelli di sicurezza effettiva percepita e vigilare su eventuali attività illecite fornendo attraverso la presenza fisica, deterrenza all’attuazione delle stesse”. Sorveglianza e prevenzione le parole chiave del progetto, con la Polizia Locale di Nettuno che ha anche realizzato una brochure dal titolo “Droga….. no grazie!” all’interno della quale sono spiegati i rischi ai quali si va incontro in caso di assunzione di droghe o alcool per la salute e nel momento in cui ci si mette alla guida, nonché i servizi ai quali rivolgersi in caso di dipendenze. Due gli incontri organizzati finora: il primo lo scorso 5 aprile presso l’ITC E. LOI e ieri presso l’aula magna dell’ITIS di Nettuno. “L’informazione anche pratica – continua il vicecomandante Rizzo – è una delle migliori strategie per contrastare l’uso e l’abuso di alcool e droghe. Ancora di più usando il metodo dell’interazione, come ad esempio la prova dimostrativa del funzionamento del precursore etilometrico e la prova del Kit di occhiali di simulazione “Cannabis e Oppiacei – “Farmaci e Psicotropi e “Visione giorno High alcool“ messi a disposizione dalla Polizia Locale per la simulazione degli effetti del consumo di droghe e alcool che detti occhiali producono indossandoli. Infine vorrei fare dei ringraziamenti: ai Dirigenti Scolastici, insegnanti e studenti dell’ITC E. LOI e dell’ITIS di Nettuno che ci hanno accolto con grande entusiasmo e spirito di partecipazione, agli operatori dell’unità cinofila della Polizia di Stato, che nel corso dell’incontro all’Itis hanno effettuato un’esercitazione pratica dimostrando come il cane addestrato possa rintracciare anche piccole quantità di droga occultate all’interno di borse – valigie e/o addosso alle persone, alla Dirigente del Commissariato di Anzio-Nettuno, Angela Spada, al Sindaco Alessandro Coppola, all’Assessore alla Polizia Locale Luca Zomparelli, al Dirigente ad Interim Noemi Spagna Musso. Infine, consentitemelo, un grazie  al personale tutto della Polizia Locale per la dedizione e la professionalità dimostrate, in particolare, per queste due corpose e proficue giornate formative, al Commissario Capo Sabrina Villani, all’Ispettore Superiore Scelto Roberto Sarrocco e ai Vice Sovrintendi Gabriella Villani, Davide Verlezza e Luigi Di Filippo.