Home Politica L’assessore Zomparelli: Impegni concreti per Polizia locale e cittadini di Nettuno

L’assessore Zomparelli: Impegni concreti per Polizia locale e cittadini di Nettuno

456

Sulla polemica sollevata da due sigle sindacali legata ai punti di ascolto della Polizia locale di Nettuno nei quartieri della città, abbiamo sentito l’assessore della giunta Coppola, Luca Zomparelli.
Assessore, l’iniziativa sembra aver causato malumori…
“In realtà si tratta di un’iniziativa che è stata concordata con il corpo di Polizia locale quale momento organizzativo del lavoro da compiersi. Chi lamenta di non essere stato informato, probabilmente, fa parte di quel piccolo, ma nutrito, gruppo che fatica ad accettare i cambiamenti e si pone sempre nella condizione di non essere a conoscenza dei programmi che si intendono avanzare per la città”.
La prima giornata di ascolto è stata a Sandalo, come sono andate le cose?
“Sono venuti tanti cittadini, hanno fatto segnalazioni precise sui disagi che si vivono e hanno avuto un momento di confronto che certamente volevano da tempo. Dopo un’ora dall’inizio del presidio della Polizia locale, ho preso parte personalmente all’incontro e così il Sindaco Alessandro Coppola, il quale ci teneva particolarmente ad incontrare i cittadini, e la consigliera Lorenza Alessandrini. Abbiamo recepito il tutto e, sulla base delle indicazioni, verranno organizzati servizi di controllo specifici. Ascoltare i cittadini. lavorare sulla sicurezza è un nostro preciso dovere”.
Si parla di interventi spot e di un Corpo sottodimensionato rispetto alle esigenze della città…
“Da quando sono assessore ho ascoltato tutti: il Corpo di polizia locale va rinforzato e a questo stiamo lavorando. Procederemo a rinforzare il comando con agenti stagionali e personale a tempo indeterminato;inoltre, abbiamo finalmente determinato la posizione organizzativa che determinerà il Comandante.
Ed ancora, abbiamo equipaggiato il corpo di mezzi di tutela personale e investito sulla video sorveglianza e sicurezza tramite i sistemi di lettura targhe. Mi sembra che non siano iniziative di poco conto svolte nel solo arco di un anno, ma ci sono tempistiche burocratiche e processi che necessitano il giusto tempo, in quanto non è possibile agire senza il doveroso rispetto di procedure. Inoltre, dobbiamo fare i conti con il Bilancio e con tanti altri fattori, ma l’impegno c’è ed è concreto. La Polizia locale svolge un ruolo delicato a contatto con i cittadini e va tutelata e valorizzata. Io mi sono messo a disposizione di tutti coloro che vogliono lavorare per il bene di Nettuno e, da subito, mai mi sono sottratto nel riconoscere il merito di quella parte del Corpo che non si è mai nascosto dietro a false reticenze ed ha sempre svolto il proprio dovere, molte volte andando anche oltre”.