Home Politica Marco Bella M5s: “Andiamo tutti ad Anzio a parlare con i pescatori”

Marco Bella M5s: “Andiamo tutti ad Anzio a parlare con i pescatori”

212

Questa settimana i pescatori di Anzio come di tante altre marinerie d’Italia rinunceranno ad uscire nel loro mare a causa del caro-gasolio. I pescatori si svegliano ben prima che sorga il sole, passano qualcosa come 16 ore in mare ogni giorno e un equipaggio di quattro persone riesce a portare a casa tra le 800 e le 1000 euro di pesce, quando va bene, perché se si alza il libeccio forte diventa davvero difficile e pericoloso uscire in mare. Un peschereccio non si ferma mai e la maggior parte del tempo trascina una rete larga centinaia di metri. Il costo del carburante prima della crisi era dell’ordine di 10.000 euro al mese. Al momento per molti pescatori uscire in mare significa semplicemente lavorare per rimetterci dei soldi. Questa situazione colpisce a cascata tantissime persone. Ci sono delle famiglie di lavoratori che non ricevono alcun compenso, i rinomati ristoranti di Anzio non possono più servire pesce fresco. Capisco che il caro carburanti affligge le famiglie e altri settori produttivi importanti come quello agricolo o della logistica, ma per i pescatori la situazione è davvero drammatica. Anzio è a poco più di un’ora di macchina dal centro di Roma. Ho chiesto quindi ai colleghi parlamentari se possibile questa settimana di andare ad Anzio ad ascoltare i pescatori per mostrare loro solidarietà. Tutti insieme possiamo lavorare per cercare una soluzione e per permettere ai pescatori di fare il lavoro che amano”. Lo dichiara Marco Bella con un post di Facebook.