Home Primo Piano Pallanuoto Serie A1: Anzio Waterpolis chiude il girone d’andata all’8° posto

Pallanuoto Serie A1: Anzio Waterpolis chiude il girone d’andata all’8° posto

111

Nell’ultima giornata del girone di andata l’Anzio Waterpolis non riesce ad imporsi ad un forte Trieste che ha dimostrato di valere la terza posizione in classifica, squadra forte, compatta e soprattutto cinica nei momenti che contavano, che hanno sgombrato il campo dal ritorno della squadra anziate nell’ultimo tempo.
Una buona prestazione comunque per i ragazzi di Tofani, qualche imprecisione nella prima parte dell’incontro, dove il Trieste è scappato via con un vantaggio massimo di 5 reti, per poi subire il ritorno tardivo dell’Anzio Waterpolis nel quarto tempo che però non è servito a recuperare lo svantaggio.
Buone indicazIoni comunque per il coach Tofani per la grinta e determinazione in acqua dei ragazzi biancocelesti, le partite che contano arriveranno presto, è lì che si giocherà la stagione.
Il coach commenta: “Nonostante la sconfitta ho visto una squadra che non ha mai mollato, lottando fino all’ultimo. È stata una partita a strappi dove abbiamo avuto diverse opportunità per rientrare. Ci è mancata un po’ di lucidità in alcune occasioni e nel terzo tempo in particolare, ma ottima la reazione al quarto tempo. Ci mettiamo alle spalle questo girone di andata, consapevoli di dover lavorare ancora, tenendo bene a mente il nostro obiettivo”.
“Chiudiamo il girone d’andata con un buon ottavo posto in classifica – commenta il Presidente Francesco Damiani – ieri contro il Trieste, abbiamo tenuto bene contro una formazione più forte e con altri obiettivi dai nostri. Ho visto voglia di combattere e di questo avremo bisogno nel girone di ritorno. La strada e’ lunga ma, per la prima parte del Campionato abbiamo centrato l’obiettivo intermedio. Sappiamo quali partite conteranno e, quelle squadre, ad oggi, sono tutte dietro di noi in classifica. Il nostro obiettivo resta una ‘sana’ salvezza ovvero, non arrivare ai play out. Sono convinto che i nostri potrebbero regalarci qualche bella sorpresa”.