Home Cronaca Certificato di morte ‘sulla fiducia’ a Nettuno, mentre la donna è ancora...

Certificato di morte ‘sulla fiducia’ a Nettuno, mentre la donna è ancora in vita

3071

Un’anziana donna di Nettuno, 95 anni, con diverse patologie e il coronavirus, è deceduta ieri in casa. Ma a fronte dell’evento che l’ha vista lasciare i suoi cari qualcosa è andato storto. I sanitari dopo una visita accurata avevano dato poche speranze ia familiari, raccomandando loro di chiamare la guardia medica se la situazione fosse peggiorata fino alle estreme conseguenze. E così è stato. I figli della donna hanno chiamato il medico annunciando che la mamma era deceduta. Il medico della Asl, che doveva certificare la morte si è presentato a casa della donna senza le protezioni necessarie e, fidandosi della parola dei congiunti, ha stilato il certificato di morte della donna. Una volta sul posto gli addetti delle pompe funebri una nipote della donna, credendo di avvertire un battito vitale, ha applicato il saturimetro alla nonna che aveva ancora battiti. Gli addetti alle pompe funebri hanno rifiutato di proseguire il lavoro fino all’accertamento reale delle condizioni della donna, I familiari hanno di nuovo chiamato il 118 giunto sul posto con personale adatto ad affrontare il covid e, una volta sul posto, i medici hanno constatato l’effettivo decesso. Una situazione che ha dell’assurdo anche in tempo di covid.