Home Politica Crisi del turismo, Anzio tra i comuni ammessi ai fondi del Governo

Crisi del turismo, Anzio tra i comuni ammessi ai fondi del Governo

360

C’è anche il Comune di Anzio tra quelli ammessi a concorrere all’assegnazione del fondo per il sostegno alle piccole e medie città d’arte e ai borghi per l’anno 2021 previsto dal Governo. Lo stanziamento di dieci milioni di euro rappresenta una opportunità importante per far fronte alla crisi del turismo legata alla pandemia.
Nei giorni scorsi infatti è stato firmato il decreto del Ministero dell’Interno di approvazione dell’avviso pubblico per l’assegnazione del fondo per l’anno 2021 a sostegno dei comuni particolarmente colpiti dalla diminuzione dei flussi turistici dovuta all’epidemia da Covid-19, per progetti contenenti misure per la promozione e il rilancio del patrimonio artistico (ai sensi dell’articolo 23-ter del decreto legge 22 marzo 2021). Nell’avviso pubblico è contenuto l’elenco dei comuni ammessi a concorrere all’assegnazione del fondo. Le città del Lazio ammesse sono Anzio, Tarquinia, Civitavecchia, Fondi, Sabaudia e Sperlonga. I requisiti previsti per partecipare erano tre: popolazione residente Istat alla data del 1° gennaio 2020 inferiore a 60.000 abitanti; presenza del Comune nella ”Classificazione Istat dei Comuni italiani in base alla categoria turistica prevalente”; diminuzione superiore alle 50.000 unità delle presenze nelle strutture turistico-ricettive del territorio comunale tra gli anni 2019 e 2020 registrate dall’Istat nella rilevazione del ”Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi per tipologia ricettiva, residenza dei clienti e comune di destinazione”. I Comuni ammessi dovranno ora presentare i progetti entro il 31 marzo 2022. I Comuni possono presentare la domanda di contributo per un solo progetto del valore massimo non superiore a 200.000 euro.