Home Cultura e Spettacolo La Corale di Nettuno emoziona con il Concerto d’Autunno al Santuario

La Corale di Nettuno emoziona con il Concerto d’Autunno al Santuario

234

La Corale di Nettuno emoziona con il Concerto d’Autunno: Eseguiti interessanti brani di Verdi e di altri grandi compositori internazionali.
Sabato 27 novembre 2021, si è svolto nella basilica di Santa Maria Goretti, un grande Concerto d’Autunno, d’arte e di solidarietà. Uno degli scopi della manifestazione era quello di aiutare il santuario a restaurare la torre campanaria. Alla presenza attenta e partecipata del sindaco, Alessandro Coppola, e del rettore del santuario Padre Pasquale Gravante, sono state eseguite musiche indimenticabili, di autori noti come Verdi, Rossini o Hendel e meno noti, come il musicista contemporaneo Jenkins, per comporre un repertorio vario e godibile di brani ricchi di spiritualità ma anche di gioiosa laicità come famoso brano strumentale Valzer dei Fiori di Tchaikovsky.
La pioggia, che non smetteva di martellare le pietre del sagrato, non è stata un deterrente per il pubblico che ha seguito l’evento e che, attento e partecipe, non ha perso una nota dell’esecuzione. Diretti con la consueta delicata sensibilità artistica da Elisa Park e supportati dalla valentìa della pianista Corinna Pollastrini, i coristi, i solisti e il gruppo strumentale Ensemble Laboratorio Musicale, che consta di molti strumentisti dei conservatori di zona ed è diretto con professionalità e simpatia da Francesco de Felice, hanno emozionato e conquistato il pubblico e continuano a rappresentare, con rinnovato onore, i valori e i sentimenti artistici e musicali della nostra città.
La Corale di Nettuno è formata da una nutrita schiera di voci: quelle delicate e forti dei soprani che guidano le melodie, il solido gruppo di contralti, dal timbro intenso e dalla grande duttilità, da una serie di tenori e bassi che sostengono con perizia le voci femminili. La disponibilità di Elisa, la Maestra del Coro per le prove plurisettimanali e la didattica a distanza e anche la presenza costante della direzione, di tutto il direttivo e dei collaboratori, hanno contribuito molto allo spirito del gruppo e alla buona riuscita del concerto. I solisti: la soprano Giorgia Tirocchi, il tenore Delfo Paone, del gruppo Opera di Roma, hanno emozionato tutti e contribuito, con le loro splendide voci, a tracciare la linea melodica che è stata poi contrappuntata dalle melodie della corale. Tra le più emozionanti e applaudite il famoso Va’ Pensiero di Verdi e l ‘Alleluia di Hendel.
Il successo di pubblico del concerto, è dunque un giusto contributo a un lavoro artistico e di gruppo. Ma un altro risultato è stato raggiunto: un’esperienza di dono e solidarietà con i Padri Passionisti di Nettuno. È stato anche importante contribuire a creare un momento positivo in questi momenti così difficili della storia del nostro paese e della nostra città: il canto e la musica hanno rallegrato gli animi dei convenuti e ci hanno lasciato un sospiro di gioia e di speranza in attesa della celebrazione del Santo Natale.
(di Alessandra Cesselon)