Home Attualità “Scuole Sicure”: è approdato il progetto alle scuole medie “Virgilio”

“Scuole Sicure”: è approdato il progetto alle scuole medie “Virgilio”

83

Continua il progetto “Scuole Sicure” e l’impegno della città di Anzio per informare e prevenire l’uso di sostanze stupefacenti tra gli studenti del territorio anziate.
“Scuole Sicure- La città di Anzio per i giovani contro le droghe”, il progetto di formazione a cura del comando di Polizia locale in collaborazione con il Comune di Anzio e l’assessorato alla Cultura e alla Scuola, per il contrasto e la prevenzione dello spaccio di sostanze stupefacenti. Un tema particolarmente importante per i giovani che, vivendo le trasformazioni dell’età adolescenziale, possono essere attratti da esperienze di sperimentazione senza conoscerne il rischio dal punto di vista della salute, oltre che normativo e legale.
Il progetto per le scuole medie h
a preso il via mercoledì 27 ottobre e si concluderà il prossimo 3 novembre, prevedendo tre giorni di incontri sul tema della legalità per gli alunni delle classi terze della scuola media “Virgilio”.
Durante il primo incontro di mercoledì 27, tenuto dall’Ispettrice Nicoletta Perci e dal sociologo Domenico Criserà, gli alunni hanno partecipato con attenzione e sono stati conquistati anche dagli adesivi e dalle locandine pensate e appositamente realizzate per la campagna, con il linguaggio della loro generazione.
L’appuntamento di giovedì 28 ottobre, organizzato in diverse sessioni durante la mattina per dare modo a tutte le terze di partecipare,  ha ospitato Massimo Morais, referente sportello intercomunale “Anti-Usura” della Città Metropolitana di Roma Capitale.
Nonostante la natura complessa dell’argomento trattato, è stato molto costruttivo per i ragazzi parlare di educazione finanziaria in termini semplici e con esempi vicini a loro, dal consumismo alla problematica sociale di desiderare sempre più di ciò che, in termini economici, si può avere.
Temi principali dell’incontro sono stati il corretto e responsabile uso del denaro e il valore del riconoscimento dei propri diritti a difesa della discriminazione.
La mattina dedicata al tema dell’usura si allinea con il “Mese dell’Educazione Finanziaria”, promosso ogni anno dal Mef nel mese di ottobre, per sensibilizzare, informare e prevenire il fenomeno dell’usura.