Home Politica Videosorveglianza a Nettuno, Zomparelli in consiglio: “Aggiudicata la gara”

Videosorveglianza a Nettuno, Zomparelli in consiglio: “Aggiudicata la gara”

192

E’ stata aggiudicata la gara per la manutenzione del sistema di videosorveglianza nel Comune di Nettuno fino al 2024. Ad annunciarlo, in una risposta ad un Question Time nell’ultimo Consiglio Comunale, tenutosi ieri a Villa Sarsina ad Anzio, l’Assessore alla sicurezza Luca Zomparelli.
“La sicurezza non è, e non deve essere, uno slogan, ma una risposta concreta da dare ai cittadini – ha detto l’Assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Zomparelli – l’ho detto nel corso dell’incontro tenuto al Forte Sangallo con le scuole e lo ribadisco oggi a seguito di questa aggiudicazione. Ho reputato importante e di primario interesse, unitamente alla consigliera Lorenza Alessandrini che si è impegnata molto su questa tematica, intervenire sul sistema di sorveglianza cittadino, integrandolo nel prossimo futuro con i software di lettura targhe, perché necessitava di interventi su due fronti: il primo, quello prettamente tecnico, per superare le problematiche che impedivano alle telecamere di videosorveglianza di raggiungere lo scopo per cui sono state ubicate sul territorio. Il secondo per consentire alle stesse di assicurare i risultati ottenuti attraverso una corretta utilizzazione a garanzia del diritto alla riservatezza di ognuno di noi. Le funzioni essenziali del sistema di videosorveglianza – spiega l’assessore Zomparelli – sono la prevenzione, l’accertamento e la repressione della criminalità, la gestione delle situazioni di rischio e viabilità, la sicurezza urbana e il supporto alle attività di investigazione che non devono pregiudicare la tutela della privacy. Per questo il nuovo Regolamento, ora passato in Commissione, permetterà alle telecamere di raggiungere fini che prima non erano consentiti perché in assenza di specifiche previsioni a tutela dei singoli. Il presupposto è la libertà e garanzia dei cittadini, che devono poter circolare nei luoghi pubblici senza dover subire ingerenze eccessive nella loro sfera personale privata. Nel contempo, però, occorre anche far convivere queste esigenze con le esigenze di sicurezza dei cittadini. Ringrazio per tutto questo – conclude l’Assessore Zomparelli – gli uffici preposti ed il nostro comandante facente funzione Albino Rizzo per l’attenzione rivolta alla problematica. Piccoli passi, ma concreti, per il bene della nostra città e del senso di vicinanza costante alla popolazione”.