Home Politica Discussione in consiglio tra Barraco, Mancini e il Sindaco Coppola

Discussione in consiglio tra Barraco, Mancini e il Sindaco Coppola

547

Ancora una volta finisce in lite il confronto tra i consiglieri comunali di Nettuno progetto comune Mancini e Sanetti e il Presidente del consiglio comunale Giuseppe Barraco. Mancini ha mal digerito il richiamo del presidente Barraco a rispettare i minuti previsti per gli interventi, sempre sforati.
“È incredibile – ha detto Barraco – che benché lei sfori sempre i termini si comporti invece come se non la facessi parlare. Quello che sto facendo richiamandola a concludere e non togliendole la parole, è far rispettare le regole”.
A questo punto è intervenuta anche il consigliere Sanetti in un crescendo di urla attutite solo dal microfono spento, sul fatto che il “confronto diventava impossibile”. Mancini ha quindi sottolineato che il “consiglio non è stato convocato per quattro mesi” e gli è stata negata la possibilità di discutere degli argomenti proposti.
“Non è vero che il consiglio non si convoca da 4 mesi – ha replicato Barraco – abbiamo fatto una media di un consiglio al mese dall’inizio della seduta lei mi ha interrotto almeno dieci volte con un atteggiamento arrogante”. Quindi Mancini ha interrotto l’assessore Dell’Uomo che voleva replicare e Barraco è intervenuto nuovamente.
“Quanto ancora deve durare questo show? Si vuole sostituire al presidente del consiglio? Decide Lei chi parla e chi sta zitto? Vuole anche sedere al mio posto?”. Mancini ha replicato che non stava facendo alcuno show. “Lo sta facendo in questo istante – ha ribattuto Barraco – fa gesti con le mani, interrompe e urla”. Diversi consiglieri sono usciti dall’aula estenuati dalla discussione. Poco dopo, ancora una volta Mancini ha preso la parola senza chiedere alla presidenza per informare i colleghi consiglieri che su quel punto in discussione si poteva aprire il dibattito. “Ancora una volta – ha detto Barraco – mi ha interrotto e si è sostituito al Presidente del consiglio”. Quindi l’alterco si è ripetuto con il Sindaco Coppola. Mancini ha più volte alzato la voce è sbattuto il pugno sul tavolo. “Si tolga il vizio di interrompere tutti – ha detto il Sindaco a Mancini – ha ragione il Presidente Barraco, lo fa in continuazione”. Poi, contestando nel merito la replica del Sindaco Mancini alzando la voce ha detto più volte al Sindaco “è lei che mi ha interrotto”. Una polemica infinita che si è conclusa con l’invito del consigliere Ginnetti ad usare toni più consoni, nell’interesse del dibattito a favore dei cittadini che vogliono capire e non assistere a scontri.