Home Cultura e Spettacolo Torna il Cineclub della Dolce vita al Moderno di Anzio: si parte...

Torna il Cineclub della Dolce vita al Moderno di Anzio: si parte il 26 ottobre

345

Il 7 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato all’unanimità il decreto che aumenta la capienza nei luoghi di cultura al 100% dei posti disponibili; il nuovo Decreto è entrato in vigore da lunedì 11 ottobre.
Il primo benefico effetto di questa decisione per il nostro territorio è che può tornare ad operare l’Associazione culturale “La dolce vita” Cineclub Anzio/Nettuno. Dopo 18 mesi di fermo forzato causa pandemia (l’ultimo film programmato è stato “Daf” di Federico Bondi, il 2 marzo 2020), il Cineclub è pronto a riprendere la sua attività e presentare il meglio del Cinema d’essai uscito nelle sale cinematografiche in questi mesi. Paradossalmente è stato proprio il successo che questa iniziativa aveva tra gli amanti della settima arte dei comuni di Anzio, Nettuno, Aprilia a far sì che la Rassegna non potesse riprendere, anche quando le Sale cinematografiche sono state riaperte mesi fa. Nel suo giorno di programmazione, il lunedì, la Sala medium del Cinema multisala Moderno di Anzio che ospita la Rassegna “Invito al Cinema”, era talmente affollata che ciò non conciliava con la capienza al 50% finora ammessa. In questo periodo, tra le mancanze più dolorose, c’è stata proprio la socialità e la condivisione delle emozioni più belle in una Sala cinematografica. Eppure i Cinema sono luoghi sicuri, presidi essenziali e vitali delle nostre Città. Al Cinema si sta in silenzio, distanziati (a meno che non si vada al cinema insieme ad altre persone che già si frequentano), non si corre alcun pericolo. La Sala Cinematografica è insostituibile. Anche nel futuro sarà sempre il luogo dove si vive pienamente la magia del Cinema sul grande schermo e nessuna piattaforma televisiva potrà mai restituire quelle emozioni proprie della Sala cinematografica.
MARTEDÌ 26 OTTOBRE, il Cineclub “La dolce vita” Anzio/Nettuno riprenderà le sue Proiezioni presso il Cinema Multisala Moderno di Anzio. L’inizio è un vero e proprio Evento, ad ingresso gratuito, in collaborazione con l’Asperger Film Festival, l’appuntamento internazionale di cinema e arti visive curato da uno staff di persone autistiche, la cui IX edizione si terrà al Maxxi di Roma dal 19 al 21 novembre. Come anteprima il Festival prevede un tour tra i comuni del Lazio, l’AS Film Festival OnTheRoad 2021, curato dall’associazione Not Equal e sostenuto dalla Regione Lazio,  che parte da Sabaudia (Venerdì 15 ottobre) e tocca i comuni di Latina (domenica 17 ottobre, presso il Consorzio per lo sviluppo industriale Roma Latina. L’ingresso è gratuito, previa prenotazione, e per partecipare occorre scrivere a info@latinautismo.it), Marino (Sabato 23 ottobre), Anzio (Martedì 26 ottobre, appuntamento curato in collaborazione con il cineclub La Dolce Vita), e infine Tolfa (Venerdì 29 ottobre). Il Film in programma il 26 Ottobre, che inaugura anche la 30^ Edizione della Rassegna “Invito al Cinema”, è “THE SPECIALS“, dei Registi Olivier Nakache e Éric Toledano, gli stessi Autori di “Quasi Amici”, campione d’incassi del 2015. Il Film, tratto da una storia vera, racconta la quotidianità di Bruno (Vincent Cassel) e Malik (Reda Kateb), una coppia di amici e colleghi che lavorano per aiutare giovani in difficoltà, tra guida terapeutica, inserimento nel mondo del lavoro e assistenza pratica quotidiana per ragazzi autistici.  Parla di autismo, “The Specials – Fuori dal comune” (questo è il titolo completo), quindi di neurodiversità, ma anche di diversità nel senso più ampio del termine. La diversità dei giovani ospiti della comunità retta da Bruno e Malik, infaticabili colleghi e amici, la diversità, rispetto a tante altre strutture analoghe della comunità stessa, ispirata a una vera struttura di accoglienza sita in Francia, di cui si possono vedere le immagini sui titoli di coda del film; la diversità dei giovani educatori come l’immigrato Dylan, diseredati ed emarginati, a volte ex criminali, spesso privi di famiglia o con situazioni di disagio. Sono diversità che si incontrano e dialogano tra loro, creando qualcosa di speciale (come il titolo internazionale del film, inteso nel suo senso più ampio, suggerisce). A dirigere il tutto, con un’attenzione sempre presente alle esigenze del grande pubblico, i registi francesi Olivier Nakache ed Eric Toledano, autori anche di “C’est la vie”, presentato nella Rassegna Invito al Cinema del 2018. L’appuntamento è presso il Cinema multisala Moderno di Anzio, a partire dalle 16.30.L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. Naturalmente, come per tutti i luoghi dello Spettacolo, in ottemperanza alle norme anti covid, l’ingresso in sala è subordinato al possesso del green pass o di certificazione generata a seguito di tampone negativo. ATTENZIONE: NON BASTA IL SEMPLICE TAMPONE NEGATIVO, SERVE L’APPOSITA CERTIFICAZIONE. Ha scritto l’autore di romanzi new age Paulo Coelho: “L’universo ha senso solo quando abbiamo qualcuno con cui condividere le nostre emozioni”. La cosa vale anche per “l’universo” cinematografico.