Home Cultura e Spettacolo La Coccinella, tre giorni di seminari dedicati a sport, disabili e genitorialità

La Coccinella, tre giorni di seminari dedicati a sport, disabili e genitorialità

110

Incontri seminariali/esperienziali sulla genitorialità e lo sport a valere sul progetto “A vela per imparare” – Avviso Pubblico per la selezione di progetti sull’Outdoor Education di Enti del Terzo Settore per l’anno 2021 della Regione Lazio.
“La Coccinella Società Cooperativa Sociale” ha il piacere di invitare tutti gli interessati agli incontri dedicati ai temi della genitorialità e dello sport realizzati, nell’ambito del progetto “A vela per imparare”, dai propri professionisti psicologi/psicoterapeuti.
Di seguito l’elenco degli incontri, le date e una breve descrizione dei contenuti trattati:
il 22/09/2021, presso il Forte Sangallo di Nettuno, si terrà l’incontro dal titolo “Spazio Genitori”.
La famiglia, negli ultimi decenni, si è profondamente trasformata; i genitori si trovano a vivere in una complessa rete di relazioni interpersonali oltre ad affrontare una nuova sfida educativa. Fare il genitore è un’esperienza impegnativa e complessa ma anche coinvolgente e creativa perché ogni bambino è unico e ogni madre e padre deve inventare, giorno per giorno, il proprio rapporto con lui affrontando dubbi, paure e difficoltà sempre nuove.
Nella famiglia riceviamo la prima linea formativa che deve riguardare lo sviluppo del sentimento di appartenenza e di collaborazione con l’altro, il senso di sì e delle proprie potenzialità, la capacità di tollerare la frustrazione e di rispettare le regole oltre a sviluppare un senso critico e a gestire le emozioni, abilità che consentono di affrontare situazioni nuove e di dar loro significato.
Questo seminario offre un’occasione per accrescere in modo consapevole la propria competenza genitoriale attraverso il confronto, l’ascolto e coinvolgimento personale, non volendo dare soluzioni e risposte preconfezionate ma linee guida che permettono di gestire al meglio ogni situazione valorizzando le risorse e le potenzialità di ognuno.
Ciò può consentire di migliorare La capacità di far fronte ai problemi ed alle difficoltà che ogni genitore si trova ad affrontare in modo unico con il proprio figlio.
L’incontro sarà condotto dalla Dott.ssa Antonella Grande.
Il 23/09/2021, presso la Villa Imperiale di Anzio, si terrà l’incontro dal titolo “Sport e Felicità. Come lo sport mi ha cambiato la vita”.
Tutti sanno che l’attività fisica fa bene alla salute.  Lo testimoniano i giornali, i media, lo ribadiscono gli allenatori, ma è soprattutto la nostra esperienza diretta e la testimonianza di chi ha dedicato la sua vita a educare i giovani attraverso lo sport, che ci permette di toccare con mano che il binomio sportsalute è assolutamente vincente.
Siamo convinti che nello Sport la parola educare esprima al meglio la propria etimologia che è sia “educere” tirare fuori, ma anche il “camminare insieme” nel percorso condiviso di crescita. Ci piace pensare all’allenatore/istruttore/maestro come a qualcuno che sappia, che abbia il coraggio di mettersi in cammino con il proprio allievo in un percorso di crescita reciproco. Ecco, lo sport è proprio questo: ascolto e riflessione. Capacità di ascoltare sé stessi e il proprio corpo ma sempre, e diremo necessariamente, in-tensione verso l’altro, riflettendo sulle proprie e le altrui sensazioni e confrontarle con le proprie e le altrui azioni motorie compiute o che si aveva intenzione di compiere.
Il nostro tempo ci invita, a volte in maniere ossessiva, a diventare eroi per noi stessi. Esortazione encomiabile! Lo sport, al contrario, ci invita a diventare eroi con gli altri, nella sana consapevolezza che non tutto si può superare da soli, non tutto ciò che facciamo e realizziamo dipende solo da noi. Anche il più forte e bravo atleta del mondo quando raggiunge il suo massimo risultato, volge lo sguardo ai propri compagni, al proprio allenatore, alla propria tifoseria.
Nessuno gioca da solo, sia negli sport di squadra che in quelli individuali: si entra sempre in relazione con l’altro, compagno o avversario che sia. Lo sport è felicità nella misura in cui ci rende capaci di essere in armonia con tutto ciò che ci circonda e soprattutto con noi stessi. È la scoperta di quell’esserci ed essere capaci di spingersi verso quel “maledetto oltre”: non si cresce senza passare dalla sofferenza, un percorso comune di sofferenza che ci porta poi ad incontrare una gioia più grande!
A raccontare la gioia dell’educare attraverso lo sport e del vivere la passione per lo sport ci saranno il Dott. Giovanni Mattia, professionista de “La Coccinella” ed interverranno il Professor Paolo Sacripanti, il Maestro e Campione Olimpionico di Judo Ubaldo Volpi (che terrà anche una breve esperienza pratica di difesa personale) e il professore e velista Dante Calderoni.
– Il 24/09/2021, presso il Forte Sangallo di Nettuno, si terrà l’incontro dal titolo “Abilitiamo. Essere genitore di un ragazzo disabile”.
La famiglia che si trova ad affrontare una disabilità costituisce il primo ambito all’interno del quale viene organizzata una soluzione che risponda a specifici bisogni. Questo richiede alla famiglia delle risorse, interne ed esterne, in grado di fronteggiare differenti problematicità. Le risorse a disposizioni possono essere trovate non solo nella famiglia ma anche nella rete introno ad essa, parenti, amici, la scuola.
L’obiettivo di questo seminario è quello di favorire nel nucleo familiare la consolidazione di un’identità, ripercorrendo la loro storia, legittimando sentimenti, pensieri, vissuti e decisioni.
Ogni genitore si sente solo nelle diverse transizioni e cambiamenti che la vita gli pone, in questi casi può è essere necessario fidarsi e affidarsi. Il nostro compito sarà quello di ascoltare, sostenere e supportare le famiglie, in modo da creare uno scambio relazione, un confronto che arricchisca e fonte di nuove soluzioni. Il nucleo familiare può divenire risorsa anche per altre famiglie con difficoltà analoghe. Questo seminario consentirà ad ogni genitore di prendersi uno spazio, riconoscendosi in esso. L’obiettivo sarà quello di far comprendere che davanti a degli ostacoli ciò che proviamo può essere condiviso e compreso da altri.
Auspicando di incontrarVi, restiamo a disposizione per qualsiasi approfondimento in merito alla mail outdooreducation@cooplacoccinella.org e al contatto telefonico 329.6319245
La Coccinella Soc. Coop. Sociale
La Presidente
Alessandra Rinaldi