Home Cultura e Spettacolo “Incontri per le vie del Borgo”, gli Enosigei riscrivono storia e Poesie

“Incontri per le vie del Borgo”, gli Enosigei riscrivono storia e Poesie

920

E’ stato intitolato “Incontri improbabili per le vie del Borgo” il secondo evento organizzato dalla libera Unione “Nethuns e gli Enosigei” durante il Wine Festival, che è stato un successo strepitoso di pubblico. Il gruppo di Nettunesi ha cercato di ricostruire contesti e figure oggi scomparse attraverso il dialetto che contraddistingue la cittadina del tridente per intrattenere i tanti passanti, che non hanno mancato di apprezzare dialoghi, scenette, costumi e talento messo in piazza dai tanti attori amatoriali che si sono impegnati per questo evento. “Abbiamo fatto vedere a tutti come stavano sedute in piazza per affittare le case ai romani – spiegano – le canzoni storiche dalle finestre, poi “le priore” e un poi di autentica storia, con la rappresentazione di Papa Innocenzo XII. Un fatto che ha richiesto tanto impegno per le ricerche storiche e documentali, ma anche per reperire i comuni che sono stati utilizzati per la messa in scena con il maestro Gino Colaceci che ci ha onorato della sua fisarmonica….come ma volta. Un gruppo di vecchi pazzi onesti e leali – concludono – che si divertono come quando erano ragazzini….amarcord”.
Ma non finisce qui, la libera unione è già al lavoro per il prossimo impegno con un evento che ‘traduce’ le più belle Poesie mai scritte da grandi autori in… Nettunese.