Home Cronaca Picconate sulle porte per sgomberare gli abusivi, lo Zodiaco rinasce

Picconate sulle porte per sgomberare gli abusivi, lo Zodiaco rinasce

4390

Sgombero definitivo in due palazzine dello Zodiaco ad Anzio. Questa mattina la Polizia locale di Anzio, con la scorta dei Carabinieri e della Polizia di Stato si è presentata alle porte degli occupanti abusivi di via del Leone, la palazzina 1 e2 ed ha annunciato l’avvio delle operazioni di sgombero.
Più di qualcuno ha fatto finta di non sentire, per tentare di restare in casa, ma non è servito. Il personale coinvolto nelle operazioni ha iniziato a picconare le porte e, alla fine, tutti sono usciti. Gli agenti hanno dato modo alle persone di prendere i beni di prima necessità, abiti e oggetti personali, fare le valigie ed andare via. A sorpresa nelle palazzine devastate dai rom, che per primi le hanno occupate, anche dei cittadini inglesi, diversi extracomunitari nordafricani e anche un italiano. Indicibile la situazione igienica. All’ingresso delle palazzine una montagna di rifiuti incendiata, che stamattina è stata in parte bonificata. All’ingresso della prima palazzina, a cui sono state staccate le utenze (acqua e luce) un pilastro di cemento semi crollato per una perdita d’acqua. Dopo lo sgombero i Vigili del fuoco hanno ispezionato entrambe le palazzine e dovranno realizzare un verbale per stabilire l’agibilità. C’è chi ha appiccato fuochi per terra, fatto buchi sul pavimento per riparare tubature, tolto pareti, gli allacci elettrici erano esterni e pericolosi, nell’androne, tra l’immondizia persino una piscina di plastica… Non appena sono tutti usciti personale coinvolto dal Comune ha murato le porte degli appartamenti. Entrare da oggi in poi sarà impossibile. Alcune abitazioni, nonostante il degrado inimmaginabile dell’androne e della scale, all’interno erano tenute dignitosamente. Nonostante il degrado fa sempre un certo effetto vedere delle persone andare via da quella che ritenevano casa, con in mano dei sacchi di plastica in cui hanno radunato tutti i propri averi. Alcuni balconi erano invece delle vere discariche, come parte del tetto. All’ingresso la prima cosa ad aggredire chi entrava era una puzza insopportabile. Immondizia ovunque nelle aree condominiali. La Polizia locale ha disposto anche la rimozione delle carcasse di tre auto parcheggiate nell’area privata. Nei prossimi giorni sarà disposta la bonifica di tutti i rifiuti e le condizioni igieniche torneranno pian piano alla normalità e al decoro. A supervisionare l’uscita di casa degli occupanti abusivi, tra cui qualche minore, i Carabinieri e la Polizia che li hanno scortati fino alle auto. Tutti sono stati identificati. Lo sgombero era atteso da tempo. Gioia e commozione questa mattina, alla vista delle forze dell’ordine, da parte dei residenti delle palazzine limitrofe, da anni ostaggio del degrado, del malaffare e delle minacce di alcuni degli abusivi. Tutti sperano in una normalizzazione del quartiere che per troppo tempo ha vissuto in una situazione di drammatico squallore. I proprietari privati delle abitazioni occupate, sperano ora di poter riqualificare gli appartamenti che sono stati costretti a lasciare. Da domani si torna a vivere nella legalità, questa la speranza di tutti.