Home Cultura e Spettacolo Edith Bruck ad Anzio, poi il Premio giornalistico dedicato a Tito Peccia

Edith Bruck ad Anzio, poi il Premio giornalistico dedicato a Tito Peccia

121

La scrittrice, Edith Bruck, sentinella della libertà, sopravvissuta alla tragedia dell’Olocausto ed al dramma della seconda guerra mondiale, questo pomeriggio, venerdì 10 settembre, alle 18 al Parco Archeologico della Villa di Nerone, intervistata dal giornalista Rai Pierfrancesco Pensosi, presenterà il suo romanzo autobiografico “Il pane perduto”, vincitore del Premio Strega Giovani 2021, “per non dimenticare  e per non far mai dimenticare”.
All’importante appuntamento culturale interverranno il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis e l’Assessore alla Cultura ed alla Scuola, Laura Nolfi, che ha lavorato, insieme alla Pro Loco Città di Anzio, al Presidente, Augusto Mammola ed al professor Tommaso Amato, all’organizzazione dell’evento. Nel corso del pomeriggio sarà conferito il Premio Giornalistico della Pro Loco Città di Anzio, intitolato all’addetto stampa dell’Associazione, Tito Peccia, scomparso lo scorso anno. Obbligo di Green Pass per partecipare all’evento culturale. Consigliata la prenotazione ai numeri 06 9813586 e 333 7171008(attivi tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00).