Home Primo Piano Il Campionato Open J24 torna nelle acque della Città di Nettuno

Il Campionato Open J24 torna nelle acque della Città di Nettuno

122

Ritorna a Nettuno il Campionato Italiano Open J24. L’appuntamento si terrà dal 30 settembre al 3 ottobre nelle acque della Città di Nettuno e sarà organizzato, su delega della FIV, dal Nettuno Yacht Club e dal Circolo della Vela Anzio Tirrena con la collaborazione tecnico logistica del Marina di Nettuno, del Circolo della Vela Roma, del Reale Canottieri Tevere Remo, della LNI sez. Anzio e della Classe Italiana J24.
A difendere il titolo vinto per la terza volta consecutiva nel 2019 a Cervia (complessivamente il loro sesto tricolore nella Classe J24 dopo quelli vinti nel 2011, 2012, 2015, 2017 e 2018) ci saranno i campioni in carica di Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno. Ma altrettanto agguerriti saranno anche gli equipaggi attesi da tutte le Flotte: fra loro il bronzo della passata edizione Ita 498 NotiFyme-Pilgrim armato dal Capo Flotta J24 del Lario Mauro Benfatto, Ita 212 Jamaica del Presidente della Classe Pietro Diamanti, Ita 505 Jorè dei fratelli bolognesi Alessandro e Alberto Errani e timonato da Marco Pantano (CN Amici della Vela Cervia), e i rappresentanti dell’attiva Flotta Romana con Ita 487 American Passage del Capo Flotta Paolo Rinaldi, Ita 501 Avoltore armato da Massimo Mariotti e timonato da Francesco Cruciani, Ita 447 Pelle Nera di Paolo Cecamore (CdV Roma), Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (CdVR), Ita 489 Valhalla Blue Jay armato dal salernitano Vincenzo Lamberti (LNI Anzio) e molti altri. Ci saranno anche fuoriclasse e campioni del mondo come l’americano Keith Whittemore, l’ungherese pluricampione del mondo Soling Litkey Farkas e l’argentino Gustavo Warburg al quale sarà affidato il timone del J24 del Nettuno Yacht Club e che, oltre a vestire i colori del Circolo, vestirà anche quelli dello nostro storico sponsor, “Margutta che frutta”, ad annunciarlo il Presidente NYC, il Com.te Mariano Manenti entusiasta e soddisfatto dell’elevato livello degli equipaggi iscritti ad un Campionato.