Home Cultura e Spettacolo ‘A vela per imparare’, il progetto della Coccinella per tornare a socializzare

‘A vela per imparare’, il progetto della Coccinella per tornare a socializzare

140

di Alessandro Fiore
E’ stato presentato ieri sera alla Villa Imperiale di Anzio un progetto educativo destinato a tutti i ragazzi e non solo agli ospiti de ‘La Coccinella’, la cooperativa sociale che gestisce due strutture socio assistenziali residenziali, in particolare, una casa famiglia per minori e una struttura di semi-autonomia per neo-maggiorenni.
Tra gli altri è stato studiato un importante servizio chiamato “Il centro (professionisti a servizio della persona)”’, un luogo dove è possibile trovare professionisti multidisciplinari capaci di dare vita a molteplici attività. Proprio grazie alla disponibilità e all’ingegno di questi professionisti, la cooperativa La Coccinella, ha presentato ‘A vela per imparare’, un progetto sull’Outdoor Education patrocinato dai comuni di Anzio e Nettuno, insieme al centro velico “EastbayYachting club” di Anzio, con il finanziamento della Regione Lazio.
Lo scopo principale di questo progetto è quello della socializzazione, che a causa della pandemia dell’ultimo anno è venuta meno per tutti gli adolescenti.
Il progetto è rivolto ai ragazzi tra i 12 e 19 anni, che avranno la possibilità di svolgere attività in barca a vela e altre attività di gruppo organizzate per promuovere la socializzazione tra adolescenti e territorio, anche con laboratori e giochi educativi mirati a migliorare le capacità relazionali. Tra le varie attività sono inoltre previsti incontri sul tema della genitorialità, sullo sport come modello intergenerazionale e come principio di vita e in più uno sportello di ascolto per genitori. Le attività programmate si svolgeranno per tutto il mese di settembre a partire dal giorno 7, anche con ampi spazi dedicati ai ragazzi disabili.
“Attraverso la valenza educativa del viaggio per mare proponiamo attività e laboratori fatti di esperienze – ha detto Alessandra Rinaldi presidente Cooperativa “La Coccinella” – i ragazzi che parteciperanno al progetto svolgeranno attività di gruppo volta a promuovere un’effettiva socializzazione tra minori e territorio, con laboratori e giochi educativi mirati allo sviluppo di capacità relazionali positive“.
Alla presentazione del progetto erano presenti Marco Marcocci (Presidente di Confcooperative Roma-Lazio), l‘assessore ai Servizi sociali del Comune di Nettuno Maddalena Noce, che ha portato anche il saluto dell’assessore alla Cultura Camilla Ludovisi, assente per un impegno improvviso e gli assessori del comune di Anzio Velia Fontana, con delega ai servizi sociali e Laura Nolfi che si occupa di pubblica istruzione, presente anche il consigliere Regionale Marta Bonafoni, in rappresentanza della Regione Ente finanziatore del progetto.
Per le iscrizioni e le informazioni per chi vuole partecipare si può contattare il 3296319245 oppure scrivere una mail all’indirizzo outdooreducation@cooplacoccinella.org