Home Cultura e Spettacolo Moda, beneficenza e passione, un Gomitolo d’amore conquista Nettuno

Moda, beneficenza e passione, un Gomitolo d’amore conquista Nettuno

Un evento benefico partecipassimo quello organizzato ieri presso il Parco pubblico di San Giacomo a Nettuno, organizzato dall'Associazione benefica Oltremente,

197

Un evento benefico partecipassimo quello organizzato ieri presso il Parco pubblico di San Giacomo a Nettuno, organizzato dall’Associazione benefica Oltremente, di Maria Teresa Barone, con il supporto dei comuni di Nettuno e di Anzio.
Ieri in tantissimi, all’aria aperta e con tutte le norme di sicurezza, hanno assistito al mercatino solidale. In vendita i lavori a maglia, bellissimi, realizzati dalle donne del centro anziani di Nettuno, guidato da Iolanda Bellobono, grazie ai gomitoli di lana donati dai cittadini durante il lockdown. Copertine, mascherine, sciarpe, scarpette, asciugamani per i bimbi… infinite le realizzazioni, tutte coloratissime e di grande valenza, delle donne di Nettuno.
Ieri al Parco, per l’evento benefico, nello spazio messo a disposizione da Daniele titolare dell’are in concessione, il Sindaco di Nettuno Alessandro Coppola e l’assessore ai Servizi sociali Maddalena Noce, che ha subito sposato l’idea di Maria Teresa Barone e si è impegnata in prima persona per la buona riuscita dell’evento.
A presentare l’iniziativa Patrizia Mezzogori, anche autrice di un simpatico monologo, poi l’esibizione dei ballerini dell’Associazione di Danza Fuoricentro, di Simona Crivellone, quindi in scena la sfilata di moda con gli abiti, bellissimi, di Luisa Lubrano. A sfilare anche le donne del centro anziani, che con una grande eleganza e sicurezza hanno portato in passerella i vestiti pensati per loro, a partire da Iolanda Bellobono in prima fila con un vestito rosso fragola. Tutti i proventi saranno utilizzati a fini benefici.
“L’idea di Maria Teresa Barona – ha detto l’assessore Maddalena Noce – è piena d’amore, i cittadini tutti si sono spesi per essere vicino a chi ha più bisogno, con un gomitolo, cucendo una coperta. Queste iniziative sono bellissime perché tirano fuori la parte migliore di ognuno di noi”.
“Voglio ringraziare Maddalena Noce, Simona Crivellone, Patrizia Mezzogori, Claudio Agostinelli e Carlo Talone, Marina Spada, Luisa Lubrano, Iolanda Bellobono, le signore di Fuoricentro e le ragazze e i ragazzi della scuola e David che ci ha ospitato – ha detto Maria Teresa Barone – un grazie speciale, per la realizzazione del Gomitolo d’amore di Maria Grazia”.