Home Cultura e Spettacolo Giovedì 24 giugno “Dalla peste al covid”, l’incontro al Parco Archeologico

Giovedì 24 giugno “Dalla peste al covid”, l’incontro al Parco Archeologico

Giovedì 24 giugno, dalle 18.30, ad Anzio, al Parco Archeologico della Villa di Nerone, con l'incontro culturale "Dalla peste al covid.

83

Giovedì 24 giugno, dalle 18.30, ad Anzio, al Parco Archeologico della Villa di Nerone, con l’incontro culturale “Dalla peste al covid. Pandemie e pandemia: ieri, oggi e domani”,proseguono i grandi eventi culturali ad ingresso libero, nell’ambito della rassegna “OCCIDENTE, 4 incontri e conversazioni per un’epoca nuova”, coordinata dall’Assessore alla Cultura ed alla Scuola, Laura Nolfi e dal Consigliere Comunale, Federica De Angelis.


“Siamo tornati a vivere, – ha detto il Sindaco, Candido De Angelis, intervenuto alla prima iniziativa del 17 giugno  – ed a dare seguito al programma culturale che ci eravamo dati all’inizio del percorso amministrativo. Insieme al professor Favaro, puntiamo a far diventare OCCIDENTE un importante appuntamento annuale, con l’Amministrazione pronta a recepire gli stimoli degli studiosi e dei cittadini”.
All’incontro/confronto di giovedì 24 giugno interverranno il Sindaco, Candido De Angelis ed il professor Angelo Favaro, ideatore del progetto, insieme ai relatori Giancarlo Mancini dell’Università degli di Roma Tor Vergata e Giorgia Trasselli, regista, attrice e docente, che interpreterà alcuni brani storici.
“Dopo la prima emozionante serata, dedicata al genio di Pasolini, – afferma l’Assessore alla Cultura, Laura Nolfi – proseguono gli eventi culturali alla Villa di Nerone, accompagnati dai meravigliosi tramonti di Anzio e dagli aperitivi serviti dagli studenti dell’Alberghiero. E’ soltanto l’inizio di un nuovo percorso culturale, che attraverserà i luoghi simbolo di Anzio, la gloriosa storia cittadina, con contributi di studiosi di primo piano del mondo della cultura”.
Al termine delle conversazioni l’aperitivo servito dagli studenti dell’Istituto Alberghiero Apicio Colonna Gatti.  Ingresso libero, con prenotazione obbligatoria tramite posta elettronica pol.culturali@comune.anzio.roma.it
“Il nostro unico desiderio – informa il Consigliere Comunale, Federica De Angelis – è accendere la curiosità verso esperienze narrative e letterarie, sorgenti di vitalità e di qualità profonde, sorprendenti. La Cultura dà forma al tempo: buon lavoro OCCIDENTE”.         “Ad Anzio la Cultura riparte subito, prima che nelle grandi Città, –  ha evidenziato il professor Angelo Favaro, nel corso della prima conversazione – con un evento di grande importanza. In qualunque altro Ente ci sarebbero voluti sei mesi per definire un programma di questo livello, ad Anzio abbiamo fatto tutto in una sola settimana. Gli incontri segnano la presa di coscienza di una Nuova Epoca, che inizia dalla riflessione sulla nostra civiltà e sui suoi valori, sul nostro modo di essere e di agire”.
“OCCIDENTE”
incontri e conversazioni per un’epoca nuova
nella Villa Imperiale
Comune di Anzio
I edizione
Programma dei prossimi eventi
Secondo incontro 24 giugno
dalle 18.30 alle 20
Dalla Peste al Covid-19. Pandemie e pandemia: ieri, oggi e domani
Interviene:
Giancarlo Mancini (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”) con letture di brani storici di Giorgia Trasselli (Attrice – Regista – Docente).
Terzo incontro 1 luglio
dalle 18.30 alle 20
È stata Roma. La criminalità capitolina dal “poliziottesco” a Suburra
Intervengono: Paola Populin (Produttore Arpa Film – Universidad del País Vasco Spagna) Matteo Santandrea (Autore del volume – Università degli Studi di Roma “Roma Tre”).
Quarto incontro 8 luglio
dalle 18.30 alle 20
Dante e Noi… settecento anni dopo
IntervengonoRino Caputo
(Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Direttore della Rivista Internazionale “Dante”)
Daniela Carmosino (Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli” – Critico letterario e scrittrice).