Home Cultura e Spettacolo Presentati al Forte Sangallo i nuovi volumi dei Quaderni dell’Antiqurium

Presentati al Forte Sangallo i nuovi volumi dei Quaderni dell’Antiqurium

Sono stati presentati presso il Forte Sangallo di Nettuno due nuovi volumi dei Quaderni dell’Antiqurium: alla presentazione sono intervenuti,

183
Sono stati presentati presso il Forte Sangallo di Nettuno due nuovi volumi dei Quaderni dell’Antiqurium: alla presentazione sono intervenuti, il Sindaco di Nettuno Alessandro Coppola, il Sindaco di Anzio Candido De Angelis e l’assessore alla cultura del Comune di Nettuno Camilla Ludovisi, la direttrice del Museo Antiquarium Maria De Francesco, Funzionaria di Soprintendenza Gemma Jacobini Carafa.
Il Secondo e il Terzo Volume dei Quaderni dell’Antiquarium trattano la Torre del Monumento e le Epigrafi Gotiche, protagoniste anche di una mostra visitabile presso il Forte Sangallo.
“Questi nuovi volumi dei Quaderni dell’Antiquarium vanno ad arricchire ancora di più il nostro Museo – dichiara il Sindaco Alessandro Coppola – e vanno valorizzare gli importanti reperti che ospita. Ringrazio le autrici, l’Assessorato alla Cultura guidato da Camilla Ludovisi, l’Ufficio Cultura e la dirigente dell’area dottoressa Margherita Camarda per l’impegno e il lavoro che svolgono in un settore di fondamentale importanza come quello culturale che ha patito enormemente le restrizioni dovute alla diffusione del Coronavirus. Questi volumi dei quaderni dell’antiquarium rappresentano un lavoro che mette in risalto testimonianze di enorme valore storico che abbiamo l’onore di ospitare a Nettuno. Un prodotto eccezionale che porta lustro al nostro Museo Antiquarium e all’intera città di Nettuno”.
“Ringrazio il Sindaco Coppola che ha sempre creduto e sostenuto i progetti del nostro settore – dichiara l’Assessore alla Cultura Camilla Ludovisi – il Sindaco di Anzio Candido De Angelis intervenuto oggi, la dottoressa De Francesco per il lavoro di cura e crescita del nostro Museo che dirige in maniera eccellente e che è stato recentemente inserito nell’organizzazione Museale Regionale. Un lavoro costante il cui merito va agli uffici e alla dirigente Camarda. Questa serie di volumi contengono indicazioni sui reperti conservati all’interno del Museo Antiquarium e danno alla possibilità anche ai non addetti ai lavori di conoscerli, scoprire la loro storia ed apprezzarli nel pieno del loro valore”.