Home Politica Donato all’Ospedale di Anzio un Cicloergometro grazie alla beneficenza

Donato all’Ospedale di Anzio un Cicloergometro grazie alla beneficenza

Donato questa mattina, all'Ospedale Riuniti, il macchinario "Cicloergometro", per il test da sforzo, con il relativo software per la valutazione dei rischi

342
Donato questa mattina, all’Ospedale Riuniti, il macchinario “Cicloergometro”, per il test da sforzo, con il relativo software per la valutazione dei rischi di morte improvvisa dei pazienti infartuati. L’Assessore Valentina Salsedo: “Orgogliosi di aver contribuito ad un progetto così importante per la vita delle persone”.
Si è svolta questa mattina, preso il Reparto di Cardiologia dell’Ospedale Riuniti Anzio e Nettuno, alla presenza del Vicesindaco, Danilo Fontana, dell’Assessore alle attività produttive, spettacolo e turismo, Valentina Salsedo, del Consigliere Regionale, Fabio Capolei, del Direttore Sanitario, Ciriaco Consolante, del Primario del Reparto, Natale Di Belardino, di Assessori e Consiglieri Comunali della Giunta De Angelis, la cerimonia simbolica per la consegna del macchinario “Cicloergometro”, per il test da sforzo, con il relativo software per la valutazione dei rischi di morte improvvisa dei pazienti infartuati ed affetti anche da altre patologie.
La campagna di raccolta fondi è stata coordinata, in prima persona, dall’Assessore, Valentina Salsedo, insieme ad una rete di volontari ed all’associazione “Uniti con il Cuore”, guidata da Ernesto Parziale ed Alessandro Toppetta, che ha lavorato attivamente al meritevole progetto.
Il moderno macchinario, del valore di circa 17.000,00 euro + Iva, è stato acquistato tramite la raccolta fondi durante gli eventi “Antium Vino e Turismo”, finale Campionato Italiano Body Building, organizzata da “Backstage6572 di Francesco Casolari” ed esibizioni varie delle scuole di danza del territorio. L’importante progetto è stato sostenuto anche dalla Banca di Credito Cooperativo di Nettuno.
“E’ motivo d’orgoglio aver contribuito concretamente a potenziare il nostro ospedale ed un reparto d’eccellenza come quello del professor Di Belardino – ha detto l’Assessore, Valentina Salsedo, che nella giornata di oggi ha raggiunto l’obiettivo al quale lavorava da tempo – da oggi il Riuniti dispone di una nuova strumentazione salvavita all’avanguardia, che risulterà fondamentale per la prevenzione di patologie gravissime. Un caloroso ringraziamento alla Cantina Casale del Giglio, agli artisti che si sono esibiti gratuitamente, alle scuole di danza ed al mondo del volontariato che ci ha seguito in questa avventura. Grazie anche a tutto il personale del nostro Ospedale, l’evento di oggi è anche per ribadire la concreta vicinanza del Sindaco, Candido De Angelis e dell’Amministrazione Comunale tutta a questo delicato settore”.
“Tramite questo moderno macchinario, del quale dispongono pochi ospedali – dice il Primario di Cardiologia, Natale Di Belardino – è possibile, con uno screening adeguato, prevenire il rischio di morte improvvisa. A nome dell’Ospedale Riuniti ringrazio il Sindaco, l’Assessore Salsedo e tutti colori che si sono adoperati per questo nobile fine”.
Il Vicesindaco di Anzio, Danilo Fontana ed il Consigliere Regionale, Fabio Capolei, hanno espresso tutta la loro soddisfazione per la donazione del moderno macchinario, che contribuirà a migliore le prestazioni sanitarie del Riuniti.