Home Politica Inaugurato al Cimitero di Nettuno il Monumento alle vittime del covid 19

Inaugurato al Cimitero di Nettuno il Monumento alle vittime del covid 19

È stato inaugurato questa mattina il monumento in memoria delle vittime nettunesi del Coronavirus voluto dall’Assessorato all’Ambiente

474

È stato inaugurato questa mattina il monumento in memoria delle vittime nettunesi del Coronavirus voluto dall’Assessorato all’Ambiente e ai servizi cimiteriali guidato dall’assessore Claudio Dell’Uomo, che si è impegnato in prima persona per la sua realizzazione, avvenuta con materiali. marmi di recupero all’interno del cimitero comunale. Presente all’inaugurazione anche una rappresentanza dei famigliari delle vittime della pandemia, commosse per un’iniziativa che ha dato finalmente un nome a chi ha sofferto, spesso in solitudine, prima la malattia e poi la perdita.
“È un momento che non avremmo mai voluto vivere – ha detto l’Assessore Claudio Dell’Uomo, commosso nel suo intervento – ma è la triste realtà con cui dobbiamo fare i conti. Abbiamo fortemente voluto lasciare un ricordo ai nostri concittadini portati via dal COVID 19. Come tutte le catastrofi è giusto ricordare con un monumento chi ci ha lasciato ed è giusto che i parenti possano piangere in un luogo i loro cari, specialmente chi non ha potuto avere il conforto di una cerimonia funebre e di un addio degno di questo nome. Penso soprattutto ai famigliari delle prime vittime. Qui al cimitero vedevamo bare arrivare sole, al massimo con una persona a poter salutare un caro che non c’era più. Questa pandemia è stata una sofferenza per tutta la nostra comunità e speriamo che questo monumento possa donare un po’ di conforto a chi ha perduto una persona cara. L’obiettivo, adesso, una volta terminata questa è emergenza sanitaria è istallare qui una targa con i nomi di tutte le vittime del Coronavirus. Farlo oggi è impossibile, purtroppo i dati sono in continuo aggiornamento, solo ieri sera è venuto a mancare un altro nettunese”.
All’inaugurazione del monumento in memoria delle vittime del Coronavirus era presente anche il Vicesindaco Alessandro Mauro.
“Oggi inauguriamo questo monumento dopo 14 mesi di sofferenza e drammi familiari – ha detto Mauro – va riconosciuto all’assessore all’ambiente Claudio Dell’Uomo la sensibilità è l’impegno che ha messo in campo, a costo zero per l’amministrazione, lavorando sette giorni su sette, per realizzare questo monumento per famiglie nettunesi che sono state distrutte dal dolore causato dal coronavirus. È straziante pensare a 59 persone portate vie in pochi giorni o settimane e al dolore di altrettante famiglie della nostra città. Nettuno è vicina a tutti i nettunesi che hanno sofferto per questa pandemia, molti dei quali li conoscevo da una vita, siamo cresciuti insieme e oggi non ci sono più”. Il comune di Nettuno ha poi deposto 59 rose rosse, una per ogni cittadino capito, ai piedi del monumento. A leggere i nomi di battesimo di tutte le vittime, dedicando loro un minuto di silenzio, Francesca Minissale della Segreteria del Sindaco.