Home Politica Il Sindaco di Anzio De Angelis: “Entro la fine dell’anno gli atti...

Il Sindaco di Anzio De Angelis: “Entro la fine dell’anno gli atti per avviare il Porto”

"Entro la fine dell'anno, sull'agenda dell'azione di governo, ci saranno tutti i provvedimenti propedeutici alla realizzazione del nuovo Porto

173

“Entro la fine dell’anno, sull’agenda dell’azione di governo, ci saranno tutti i provvedimenti propedeutici alla realizzazione del nuovo Porto turistico della Città di Anzio ed al conseguente rilancio economico ed occupazionale del nostro territorio”.
Lo ha affermato il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento al rilancio della Capo d’Anzio Spa ed ai recenti pronunciamenti della Corte di Appello rispetto alla natura pubblica del Porto.
“Sono stati due anni di intenso lavoro – prosegue il Sindaco – per superare le gestioni nebulose del passato e l’estromissione della Città di Anzio dal suo Porto, finalmente tornato ai cittadini, grazie alla totale dedizione di questa Amministrazione, del Presidente, professor Ernesto Monti e dei Consiglieri di Amministrazione di parte pubblica, Raffaella Barone e Francesco Novara, insieme ad una nuova classe dirigente, impegnata, senza sosta, con onore e passione, al totale servizio del nostro territorio. Un sentito ringraziamento anche all’ingegner Gianluca Ievolella, al commercialista Massimo Marigliani, all’avvocato Enrico Pierantozzi ed allo Studio Clavari, per aver rinunciato, con senso di responsabilità, ai crediti che vantavano nei confronti della società”.
Questa settimana, infatti, la Corte di Appello di Roma ha rigettato tutti gli appelli, presentati da Marinedi srl, da Marinedi Partecipazioni srl e da Invitalia – Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa,  avverso la sentenza del 13/02/2019 del Tribunale di Roma, che aveva trasferito al Comune di Anzio, al valore nominale, il 39% delle azioni di parte privata.
La positiva sentenza della Corte di Appello, segue l’Ordinanza della Corte stessa che, nei giorni scorsi, aveva ordinato il sequestro giudiziario del 39% delle azioni della Capo d’Anzio, oggetto di controversia, nominando il Custode Giudiziario per esercitare tutte le facoltà ed i poteri corrispondenti alla titolarità delle dette quote, ponendo in essere tutti gli atti di ordinaria amministrazione, senza necessità di autorizzazione della Corte. “Insieme al nuovo Porto – ha concluso il Sindaco De Angelis – stiamo lavorando per anticipare i lavori per la ristrutturazione integrale del Paradiso sul Mare, per la realizzazione di un moderno piano parcheggi, con migliaia di nuovi posti auto, a ridosso del centro cittadino ed agli ultimi aggiustamenti per aprire, nei prossimi mesi, il nuovo Palazzetto dello Sport della Città di Anzio”.