Home Cultura e Spettacolo Flash mob all’Istituto Loi di Nettuno per la Consapevolezza sull’Autismo

Flash mob all’Istituto Loi di Nettuno per la Consapevolezza sull’Autismo

Il 2 aprile è stata la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo (WAAD, World Autism Awareness Day) istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale

93

Il 2 aprile è stata la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo (WAAD, World Autism Awareness Day) istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU, la ricorrenza richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone nello spettro autistico.
La scuola rimane un momento di socialità molto importante per i ragazzi che presentano disturbi dello spettro autistico, purtroppo la pandemia da Covid 19 ha creato tante difficoltà e solitudini che con il nostro impegno cerchiamo di superare quotidianamente, per offrire ai ragazzi ed alle famiglie la fruizione del diritto all’istruzione ed alla crescita equilibrata garantito dalla Costituzione.
L’Istituto Tecnico Economico “Emanuela Loi” aderisce alla campagna di sensibilizzazione con una manifestazione propria, un Flash Mob che si è tenuto l’8 aprile dalle 10,30 nel viale d’ingresso e negli spazi verdi antistanti l’ingresso della scuola. L’iniziativa è stata organizzata dalla Funzione Strumentale Inclusione professoressa Teresa Abagnale assieme alla commissione inclusione, alla presenza del nostro Dirigente Scolastico, dottor Gennaro Bosso, abbiamo fatto volare tanti palloncini blu in segno di adesione alla Giornata della consapevolezza dell’autismo che si è celebrata lo scorso 2 aprile nel pieno della pausa didattica di Pasqua.
Ancora, a cura della Commissione cultura e comunicazione, le classi, grazie al supporto dei docenti di lettere, hanno approfondito le questioni legate alla condizione delle persone con disturbi dello spettro autistico, attraverso la visione del video- corto “Due piedi sinistri”.
Piccole azioni, allo scopo di aumentare l’attenzione sulla qualità della vita delle persone con sindrome dello spettro autistico e per affermare la necessità di una società che garantisca maggiori diritti ai ragazzi autistici ed alle loro famiglie.