Home Attualità Ad Anzio il vaccino anti covid in tre step, organizzazione e professionalità

Ad Anzio il vaccino anti covid in tre step, organizzazione e professionalità

Come funziona il sistema di vaccinazione all'Ospedale di Anzio? A quanto pare benissimo. A raccontarlo un utente che ha accompagnato il genitore

1606

Come funziona il sistema di vaccinazione all’Ospedale di Anzio? A quanto pare benissimo. A raccontarlo un utente che ha accompagnato il genitore ultra ottantenne.
La vaccinazione per gli over 80, in corso presso gli ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno, si svolge in tre step. Arrivati nell’atrio del cup si attende che l’infermiera addetta alle vaccinazioni venga a chiamare gli over 80 con gli accompagnatori che vengono portati in un altra sala d’aspetto, sempre nel padiglione Faina. In una stanza gli accompagnatori riempiono i moduli con i dati, consensi e patologie che sono controllati in un altra stanza dal medico di turno. Una volta accertato che la modulistica sia completata correttamente viene dato un altro foglio e l’anziano che ha preventivamente prenotato, viene accompagnato in una altra stanza per il vaccino Pfizer. La puntura viene fatta in pochi secondi dopo di che si aspettano ancora quindici minuti per verificare che non ci siano effetti indesiderati immediati ed evidenti. E’ tutto molto semplice e ben organizzato. Da questa settimana si fanno 70 vaccini al giorno, dalla prossima 120, sempre Pfizer. A Villa Albani invece è prevista la somministrazione dei vaccini AstraZeneca, ma solo fino a 65 anni. Durante la mattinata in cui abbiamo verificato la situazione in sala d’attesa era presenti molti anziani, alcuni anche con più di 90 anni, un po’ agitati ma è andata bene per tutti.